Cagliari, Maran: “Nandez ha preso una botta al piede. Castro non è convocato”

Il tecnico rossoblù ha incontrato i giornalisti alla vigilia della trasferta contro il Sassuolo.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il morale è alto in quel di Cagliari visto il meritato quarto posto in campionato e il passaggio agli ottavi di Coppa Italia, ma Rolando Maran invita tutti a mantenere i piedi ben saldati a terra e ad affrontare con umiltà il Sassuolo reduce dall’impresa contro la Juventus.

LE DICHIARAZIONI DI MARAN

Sulla partita: “Anche se andiamo a giocare per la terza volta in sei giorni, l’atteggiamento non deve cambiare. Domani andiamo ad affrontare il Sassuolo, che è andato a Torino a bloccare la Juventus e dispone di un grande potenziale. È un avversario temibile, può mettere in difficoltà chiunque. Per noi sarà un test molto difficile, opposti a una squadra galvanizzata dall’ultimo risultato. Ma starà come sempre a noi essere gli artefici del nostro destino.

Su Nández: “Si allena bene, ma ha preso una botta al piede e stanno facendo gli accertamenti. Però è convocato. Se ho paura che vada via a gennaio? Onestamente non me ne curo, mi basta vedere la sua voglia continua. Di lui non vorrei più parlare, io devo solo occuparmi del campo. Faccio l’allenatore e devo far rendere i miei giocatori al meglio: Nandez lo sta facendo”.

Sul turnover:Castro è affaticato e non è tra i convocati. Posso fare le mie scelte guardando le condizioni fisiche, ma anche e soprattutto quelle tecniche. Cerri? Tengo tutti nella giusta considerazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy