Cagliari, Maran: “Cacciatore out, Cragno convocato”. E su Joao Pedro e Nandez…

Le parole del mister rossoblù prima di Cagliari-Milan.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Dopo un periodo magico, nelle ultime settimane il Cagliari sembra aver perso quello smalto che lo aveva portato persino in zona Champions League. I sardi infatti vengono da tre sconfitte consecutive e domani in casa vogliono tornare alla vittoria contro il Milan. Ecco le parole di mister Rolando Maran alla conferenza stampa della vigilia.

LE DICHIARAZIONI DI MARAN

SUI CONVOCATI: CacciatoreMattielloRagatzu e Pavoletti saranno gli assenti. Cragno è convocato ma a onor di firma: non ha ancora fatto un allenamento con noi, però è sulla buona strada. Ladinetti è squalificato con la Primavera, sarà tra i convocati per la gara di domani col Milan” .

SULLA SETTIMANA PRE-MILAN: “C’è tanta rabbia per le ultime tre gare. Abbiamo lavorato con grinta in settimana, dobbiamo però dimostrarlo sul campo. Non si possono sempre fare tre gol a partita, dobbiamo ritrovare la compattezza in difesa. E dobbiamo tenere a mente la consapevolezza e l’importanza di questa gara. In casa non possiamo concedere nulla a nessuno. Dobbiamo cancellare l’alone dopo le tre sconfitte, ma chiudere il girone di andata al sesto posto è un risultato eccellente“.

SU IBRAHIMOVIC: “Porta tanto al campionato, le sue caratteristiche sono ben chiare, dobbiamo essere bravi a creare problemi a lui nelle varie coperture”.

SULLO STATO DI SALUTE DEL CAGLIARI: “Andare a segno 16 volte su 18 è un dato importante. Detto questo la Juventus non ha concesso a nessuno in stagione pali e traverse. Dobbiamo tornare a incidere in maniera determinante”.

SU JOAO PEDRO: “Se Joao Pedro si sente trequartista? Joao gioca trequartista, ovvero nella zona dove si trova meglio”.

SU NANDEZ: “Nahitan è in ripresa, aveva un forte bisogno di recuperare. Per come lo sto vedendo io, sta tornando al top”.

SUL MERCATO: “Se dovesse chiudersi così? Ora focalizziamo l’attenzione sulla gara di domani, ci sarà tempo per rispondere su questo tema. Aresti, Deiola e Pinna pur giocando poco hanno dato tanto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy