Cagliari, Di Francesco: “Siamo su Godin e Nainggolan. Sottil recuperato. Simeone e Pavoletti insieme? Chissà…”

Il tecnico rossoblu ha parlato alla vigilia del primo match stagionale in trasferta contro il Sassuolo.

di Marco Agostinelli, @Ago_el_loco
Samp, arriva di Francesco: come cambia la squadra

Il neo tecnico del Cagliari, si appresta ad affrontare la sua prima gara ufficiale del campionato di Serie A 2020/21 esordendo sul campo dei neroverdi, squadra con la quale ha vinto il campionato di Serie B e che ha allenato per 5 stagioni.

LE PAROLE DI DI FRANCESCO

Sul Sassuolo: “Non posso che essere felice di sfidare il Sassuolo, perché lì ci ho lasciato il cuore. Ora siamo avversari, per quei 90 minuti diventerò loro nemico, perché vogliamo fare benissimo.”

Sul mercato: “Con Godin la società mi trasmette serenità, sapete che siamo sul giocatore così come stiamo valutando la volontà di riportare anche Nainggolan. Poi valutiamo anche la possibilità di inserire qualche altro giovane”.

Sulla formazione : “Sicuramente i due terzini sono arrivati da poco: sono due prospetti molto importanti per il futuro ma anche per l’immediato, starà a loro dimostrare di essere pronti. Per quanto riguarda il 4-3-3 è vero che abbiamo visto giocatori adattati, ma è vero che stiamo cercando di sistemare il tutto”.

Su Sottil: “E’ recuperato, ho qualche dubbio di formazione, ma la notte porterà consiglio”.

Su Simeone e Pavoletti: “Al momento, o gioca l’uno o gioca l’altro. Però, a partita in corso chissà. Di Leo sono molto contento perché sta lavorando con grande determinazione, anche se è un pochino indietro nella preparazione, mentre Giovanni è pronto. Non voglio dare troppi vantaggi agli altri, però ricordiamoci che i 5 cambi sono molto importanti in questo momento”.

Su Nandez: “Aspettiamo altri innesti, ma Nahitan può giocare sia da mezzala che da esterno alto”.

Su Joao Pedro: “Non voglio chiuderlo in un ruolo, voglio che si liberi di determinati movimenti e che si possa muovere anche in modo più individuale, sono convinto che possa fare molto bene in quel ruolo”.

Sulla difesa: “Godin è un leader, è un difensore dentro: è cattivo, ha caratteristiche positive che possono far crescere i suoi compagni. Noi cerchiamo un giocatore con queste caratteristiche, abbiamo anche Klavan che ha esperienza internazionale. Walukiewicz ha 20 anni e grandi margini di crescita, è un giocatore per noi importante”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy