Bologna, De Leo: “Sansone squalificato? Abbiamo Barrow, Palacio e Svanberg”

Il tecnico rossoblù è intervenuto alla vigilia della trasferta contro la Spal.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Ovviare all’emergenza in difesa e alle squalifiche di Sansone e Bani. Sono questi i temi caldi della conferenza stampa di De Leo, il vice di Mihajlovic che questa mattina ha presentato l’anticipo di domani contro la Spal.

LE PAROLE DI DE LEO

Sul periodo: “Dobbiamo tornare al trend che avevamo avuto a dicembre. Credo ci siano state comunque delle buone prestazioni pur con cose da sistemare. Per esempio, con il Verona avremmo dovuto essere più lucidi anche con l’uomo in meno e in generale dovevamo essere più cinici. Dobbiamo iniziare a capitalizzare di più. Credo che nelle ultime gare, tolta la fase concitata contro il Verona, il gruppo stia facendo dei miglioramenti. È ovvio che se siamo in difetto nella differenza reti dobbiamo lavorare meglio, essere più concentrati sapendo che per come giochiamo non è facile difendere con tanti uomini. Se riusciamo a rimanere corti facciamo bene entrambe le fasi”

Sull’emergenza in difesa: “Numericamente sì, è chiaro. Però chi ha giocato di meno ha lavorato sempre con grande umiltà e siamo tranquilli che chi giocherà darà il massimo”.

Su Corbo: “La permanenza sua e di altri è decisa dal mister e dalla dirigenza. Io posso dire che questi ragazzi hanno lavorato duro, anche oltre la durata degli allenamenti, con applicazione e umiltà. Ora hanno l’occasione di darci una mano e siamo tranquilli”.

Sulla partita: “I ragazzi della Spal giocano da anni insieme e hanno una loro identità ben precisa che viene fuori anche nei momenti di difficoltà. Sono in fiducia, hanno le idee chiare e sappiamo che dovremo approcciare bene la gara”.

Sull’assenza di Sansone: “È un’assenza che ci porta a fare una serie di riflessioni. Abbiamo più soluzioni, come Barrow, Palacio o anche Svanberg. Sicuramente non ci snatureremo. Resta il fatto che Nicola è un giocatore che ci dà tanto in attacco e ci dà equilibrio difensivo”.

Su Poli:“Contro il Verona ha pagato come altri dell’inferiorità. È un momento in cui stiamo alternando calciatori perché vediamo che stanno crescendo di livello. Poi bisogna considerare che Poli con la sua esperienza ci sta aiutando tantissimo nell’inserimento dei giovani”.

Su Tomiyasu:“Siamo molto contenti di quanto sta facendo. Beneficia anche lui quando siamo propositivi, quando siamo squilibrati invece non lo aiutiamo. Deve continuare a lavorare, fare esperienza contro giocatori dal bagaglio tecnico vario, ma dobbiamo essere bravi noi a non esporre lui e gli altri a situazioni che possono soffrire”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy