E’ un Chievo sorprendente, ma chi gioca in attacco?

I clivensi sono partiti forte segnando molti gol ma ancora non sono chiare le gerarchie dell’attacco

di Redazione Fantamagazine

Il grande inizio di stagione dei clivensi ha rivoluzionato il pensiero di molti che credevano che il Chievo fosse in grado solo e soprattutto di difendersi bene.
Ma chi ha speso crediti per i suoi giocatori d’attacco, o chi si sta affacciando all’asta proprio in questi giorni, vorrà sicuramente capire meglio quali sono le gerarchie degli uomini offensivi a disposizione di Maran.

Paloschi una certezza

Partiamo da lui, sicuramente il pezzo più pregiato della banda veronese che molti fantallenatori sono riusciti ad aggiudicarsi in sede d’asta.
Con 3 gol in due partite Paloschi ha iniziato come meglio non poteva questa stagione, confermandosi bomber di razza e assoluto riferimento per l’attacco del Chievo.
Su di lui quindi pochi dubbi, titolare inamovibile che con ogni probabilità giocherà tutte le partite da qua alla fine.

Le due seconde punte

Arriviamo alla domanda che molti di voi stanno facendo: meglio Meggiorini o M’poku?
Fino a 15 giorni fa tutti si aspettavano un parziale accantonamento del fantasista di Isola della Scala a favore del neoacquisto belga. Le prime due uscite però hanno completamente ribaltato lo scenario, con M’poku sostituito dopo 45′ minuti ad Empoli e Meggiorini invece grande protagonista con gol da subentrante per poi replicare con anche un assist (e che assist!) da titolare con la Lazio. La verità sta nel mezzo e nessuno dei due è riserva dell’altro. Il campionato è ancora molto lungo e le occasioni per rivedere Mpoku titolare di certo non mancheranno. Maran deve sfruttare al massimo il rendimento e lo stato di forma dei suoi quindi è naturale che durante la stagione assisteremo parecchie volte a questi scambi di maglia da titolare tra i due. Concludiamo quindi dicendo che in generale i due attaccanti si giocano il posto al 50%, e che il titolare sarà quello che sta fisicamente meglio in quel momento.

A chiudere il reparto

Per far rifiatare i compagni o trovare qualche alternativa interessante in partite difficili da sbloccare, troviamo Pellissier e Inglese.
Il capitano ha già dimostrato lo scorso anno di poter risultare fondamentale per la squadra anche giocando solo qualche scampolo di partita, facendosi sempre trovare pronto per dare il suo contributo.
Il secondo, dato per partente fino a qualche giorno dalla chiusura del mercato, è ultimo nelle gerarchie, ma non è da escludere il fatto che di tanto in tanto possa essere lanciato nella mischia dal mister.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy