Udinese, finalmente Pussetto: primo gol per l’argentino!

Udinese, finalmente Pussetto: primo gol per l’argentino!

Dopo un inizio non brillante ma in crescendo è finalmente arrivato il gol per l’esterno friulano: adesso l’Udinese può ripartire da lui.

di Giuseppe Ronco

Nove gol e sette assist per lui la passata stagione all’Huracan, fino a quando l’Udinese lo ha prelevato per 8 milioni di euro, una cifra che è lecito pensare sia stata spesa per un giocatore titolare. Esterno offensivo capace di ben figurare sia a destra sia a sinistra, può all’occorrenza essere impiegato anche come seconda punta. Buona confidenza con il gol, bella visione di porta e discreta capacità di tiro con entrambi i piedi e tecnica individuale: insomma, un profilo utilissimo a disposizione del tecnico spagnolo.

PUSSETTO: L’INIZIO IN SALITA

Eppure l’inizio di Pussetto è stato parecchio in salita: complice il gol di Machis contro il Benevento in Coppa Italia (sfida poi persa dai friulani per 2-1), Velazquez non se l’è sentita di dargli continuità fin da subito. Il minutaggio parla chiaro: dieci minuti da subentrante contro il Parma, panchina con la Sampdoria, buona prova da titolare contro la Fiorentina. Più in generale, il ballottaggio palesato con Machis sarà un leit-motiv della stagione che si riproporrà spesso e proprio questo ha scoraggiato tantissimi fantallenatori in sede d’asta. Velazquez ha dimostrato, almeno fin qui, di alternare i due dal 1′ in ogni partita, in maniera equamente distribuita. Adesso, però, l’argentino pare aver conquistato i favori del pronostico, ribaltando quindi le gerarchie iniziali e proponendosi prepotentemente nell’undici titolare. Almeno nel breve periodo.

PUSSETTO: CRESCITA E GOL

Poi, un crescendo improvviso nelle prestazioni: assist a De Paul contro il Torino, buona prestazione contro il Chievo, 23 minuti da subentrante contro la Lazio ed il gol siglato oggi in casa del Bologna (sfida persa poi per 2-1) grazie ad un bel taglio sul perfetto lancio di De Paul e ad una caparbietà e tenacia nel cercare la palla degna di nota.

Ora che si è sbloccato può essere un’arma fondamentale sia per un’ Udinese che ha bisogno assoluto di fare risultato, sia per i fantallenatori più coraggiosi che hanno scommesso su di lui. Gol e assist sono alla sua portata, e sebbene listato attaccante perde qualche punto in appetibilità può risultare una carta utile che, all’occorrenza, ha senso giocarsi, nella speranza che la rete di oggi sia solo l’inizio e non un fuoco di paglia. Come collocarlo al Fantacalcio? L’esterno offensivo partiva come 6° slot, dopo le recenti prestazioni sale sicuramente un gradino classificandosi come 5° slot dal voto quasi assicurato. Approfittatene, ora!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy