Torino, Belotti non si sblocca: è da cedere?

Torino, Belotti non si sblocca: è da cedere?

La punta granata è ancora alla ricerca del primo gol ufficiale con la nuova maglia

di Redazione Fantamagazine

È arrivato quest’estate tra l’entusiasmo dei tifosi che lo consideravano un colpaccio alla stregua di Baselli, Zappacosta ed il riscatto di Benassi. Nel Palermo aveva avuto poco spazio vista la presenza di Dybala ma, quando chiamato in causa, aveva sempre fatto vedere grinta, determinazione e discreto fiuto per il gol.
Ventura è un mago con i giovani e tutti eravamo concordi nel pensare che sotto la sua sapiente guida sarebbe diventato un giocatore più che appetibile al fantacalcio, memori di un certo Ciro Immobile versione scarpa d’oro nell’anno 2013/2014. E così è stato trattato anche in sede d’asta in Agosto: un buon giocatore con discrete probabilità di diventare una pedina importante nelle nostre rose.

La statistica parla chiaro: 12 giornate, 8 presenze e 0 gol

Inutile nascondersi: ad oggi il bilancio della sua avventura in maglia granata è una delusione. Dopo un inizio stentato Belotti si sta trovando meglio nelle dinamiche tattiche della squadra eppure i 2 assist forniti contro la Sampdoria e contro il Milan consolano poco i fantallenatori che hanno puntato su di lui in estate: la media voto pari a 5,63 e soprattutto la fantamedia di 5,88 (statistiche Gazzetta) lo pongono al 54° posto tra gli attaccanti che hanno giocato almeno 5 partite in Serie A. Numeri mortificanti considerate le aspettative di inizio anno (una discreta media voto condita da una decina di gol in totale).

È giusto continuare a crederci?

In molti ora ci domandiamo quanto abbia senso continuare a credere nell’esplosione di un giocatore che finora ha fatto poco e nulla. La risposta però non può essere assoluta e deve tenere conto della condizione della lega di ciascuno di noi. Il giocatore ormai si è svalutato e difficilmente ci verrà proposto un eventuale scambio favorevole, bisogna quindi valutare se nella lista degli svincolati c’è qualcuno che fa o potrebbe fare meglio di lui: se sì, non è da biasimare chi deciderà di procedere al taglio; se no, com’è probabile in caso di leghe numerose, gli si potrebbe dare ancora fiducia fino al mercato di Gennaio nel quale avremo davvero un quadro semi completo e potremo trarre le reali prime conclusioni sulla stagione del giocatore. La sensazione è che gli possa bastare un gol per sbloccarsi e ripagare la fiducia riposta in lui ma in quanti sono disposti ad aspettare ancora?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy