Toloi e Paletta all’Atalanta. Cosa cambia in difesa?

Due ottimi innesti per la squadra di Reja che adesso può ambire ad una salvezza tranquilla

di Redazione Fantamagazine

Rafel Toloi, vecchia conoscenza del calcio italiano, è stato acquistato a titolo definitivo dal Sao Paulo per una cifra di 3,5 milioni di euro. Il difensore ventiquattrenne ex Roma ha firmato un contratto che lo legherà alla squadra di Bergamo per 3 anni.
Gabriel Paletta, dopo una stagione deludente con la maglia del Milan, arriva in prestito per tentare il riscatto in vista dell’Europeo 2016.

Come si sistema la difesa orobica con i due nuovi arrivi?

Prima di questi acquisti, quello difensivo era il reparto che sicuramente offriva minori garanzie. Il tecnico Reja aveva espressamente richiesto un paio di innesti per puntellare il pacchetto arretrato, fondamentale per una squadra il cui obiettivo è la salvezza. Possiamo affermare che sia Toloi che Paletta vengono a fare i titolari. Il primo, ancora giovane, ma con un grande potenziale. Il secondo, grazie alla sua esperienza del calcio italiano, potrà dare una grossa mano alla squadra. Sembra essere inoltre una coppia ben assortita: il brasiliano ha un bel piede, è abile quindi nell’impostare l’azione (fattore molto gradito a Reja), bello a vedersi ma anche molto efficace. L’italo-argentino è un marcatore vero e proprio, rude ma che sa dare tanta sostanza. Vediamo come sarà ridisegnata la difesa.

Masiello Toloi Paletta Dramé

Da questi primi allenamenti sembra che Toloi stia agendo sul centro-destra, mentre Paletta sul centro-sinistra. In questo caso Stendardo rappresenterebbe l’alternativa all’ex Sao Paulo, e Cherubin quella all’ex Milan. Canini molto probabilmente lascerà Bergamo.
Masiello in tutto il pre-campionato è stato utilizzato da difensore centrale, proprio per la sua qualità, gradita al tecnico, di saper impostare l’azione. Con l’arrivo di Paletta e Toloi andrà ad occupare la corsa di destra (già nella prima gara di campionato contro l’Inter è stato utilizzato in quella posizione). E’ un fedelissimo di Reja, e non dovrebbe soffrire particolarmente il ballottaggio con Raimondi ed il giovane Conti.
Dramé rimane il titolare sulla corsia mancina, con Brivio prima alternativa visto che Del Grosso sembra ormai prossimo a lasciare la Dea.

Chi prendo dei due al Fantacalcio?

Probabilmente con entrambi si cade bene. Paletta però è quello che dovrebbe offrire maggiori garanzie, soprattutto in ottica modificatore difesa. Conosce già bene il calcio italiano e sappiamo quello può fare. Siamo fiduciosi possa tornare ad essere quello che abbiamo ammirato a Parma, lasciandosi alle spalle la grigia stagione rossonera. Inoltre, con l’Europeo in vista, avrà gli stimoli giusti per far bene. Probabile abbia scelto una medio-piccola come l’Atalanta proprio per questo motivo.
Toloi è più una scommessa, da prendere low cost. A suo favore rimane l’ipotesi che possa incaricarsi di calci di punizione dalla distanza, essendo dotato di un tiro molto potente.
Di certo, con questi due nuovi acquisti, aumenta complessivamente il valore della squadra che, in ottica Fantacalcio, aiuta sempre nella scelta dei giocatori. Possiamo affermare che se prima l’Atalanta era una squadra che lottava per la salvezza, adesso, con Toloi e Paletta, può mirare ad una salvezza tranquilla come obiettivo stagionale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy