Sassuolo-De Zerbi: ecco chi è diventato appetibile al Fantacalcio

Sassuolo-De Zerbi: ecco chi è diventato appetibile al Fantacalcio

Berardi e Duncan, Boateng e Lirola: qui trovate i nomi appetibili al Fantacalcio nel Sassuolo targato De Zerbi. In ottica bonus tra i nero-verdi potrebbero tenersi nascoste le sorprese di questa stagione 2018/19.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

7 punti in tre partite, chi avrebbe pronosticato un avvio così incoraggiante da parte del Sassuolo di De Zerbi?

Una vittoria a sorpresa contro l’Inter, un pareggio agguantato in rimonta sul Cagliari e i cinque goal rifilati al Genoa nella scorsa giornata. Il tabellino dei nero-verdi si fa interessante e dopo la sosta troveranno subito la Juventus. Da lì in poi la squadra si lascerà alle spalle due big e, fino ad’ora, il cammino dei ragazzi del Mapei Stadium è più che ottimista. Merito del nuovo abito cucito da Roberto De Zerbi, tecnico rinomato per lo spiccato taglio offensivo lasciato sulle sue squadre.

In questo momento il Sassuolo si candida per essere una delle sorprese della stagione per quanto fatto intravedere nelle sue prime uscite stagionali. Vediamo, con un pizzico di previsioni, chi tra i nero-verdi può rivelarsi un possibile colpo anche al Fantacalcio.

SASSUOLO-DE ZERBI: ECCO CHI E’ DIVENTATO APPETIBILE AL FANTACALCIO

Partiamo dalle basi, tatticamente il Sassuolo non ha ancora trovato il modulo che proporrà con continuità. La prima uscita ha visto i nero-verdi con un 4-3-3, poi si è passati al 3-5-2 del pareggio di Cagliari e al 3-4-3 della vittoria sul Genoa. Di certezze ce ne sono ben poche riguardo allo schieramento, ma dalle prime giornate si possono trarre indicazioni sugli interpreti che andranno a comporre l’XI tipico di De Zerbi.

Pol Lirola: schierato in tutte e tre i match, ha trovato la prima rete stagionale nella rocambolesca vittoria sul Genoa di Ballardini. A differenza degli altri compagni di reparto listati difensori è l’unico che pare sia certo del posto per caratteristiche tecniche e fisiche. Nel gioco offensivo proposto dal Sassuolo può esaltarsi, in particolare grazie agli inserimenti che può fornire quando la squadra giocherà sulla fascia sinistra, sulla quale opera Domenico Berardi.

Domenico Berardi: “Mimmo” si potrebbe definire un redivivo. Tutt’altro giocatore rispetto alle stagioni passate. Ora è al centro del gioco e pare aver ritrovato la sicurezza nei suoi mezzi. Dal rigore segnato all’Inter, alla rete in trasferta alla Sardegna Arena. C’è chi urla al rilancio e c’è chi teme che ci sia troppo ottimismo: forse la via di mezzo, come sempre, è l’opzione più saggia. Ma per ora Berardi è una delle sorprese più belle di questo avvio di campionato, proprio come il suo Sassuolo.

Kevin Prince Boateng: tra i nero-verdi, invece, non si smentisce mai il “Boa”. Pare che non si invecchiato dai tempi del Milan, le primavere passano, ma le sue giocate da urlo rimangono una costante. Da falso-nueve o trequartista bionico – come veniva chiamato dalla rosea ai tempi della maglia rossonera – Boateng non sente la differenza. E’ diventato subito un punto di riferimento per i compagni e lo sarà anche nelle vostre rose. Si candida come possibile top “low cost” della stagione se non dovessero presentarsi infortuni.

Alfred Duncan: anche l’ex primavera dell’Inter pare aver ritrovato l’atletismo dei tempi più promettenti. Due 6,5 ed un 7 (GdS) contro i nerazzurri impreziosiscono la sua MV. Non chiedete troppi bonus ad Alfred, la sensazione è che anche lui ruoterà per mantenere alta la competizione in rosa. Ma se cercate un elemento dal buon voto,

quello visto nelle prime tre giornate è il Duncan giusto.

SASSUOLO-DE ZERBI: ARRIVERANNO CONFERME O IL CALO E’ INESORABILE?

Nei primi tre impegni ufficiali della stagione, oltre al gioco sfrontato, il Sassuolo ha dimostrato una condizione fisica invidiabile ed in questo momento dell’anno non può che essere un vantaggio. Ma è difficile che il ruolino di marcia rimanga immacolato per tanto tempo, dopo la sosta i nero-verdi sono attesi dalla Juventus allo Stadium.

In seguito affronteranno SPAL, Empoli e Milan; per poi passare a Napoli e Sampdoria. I test probanti sono alle porte e dopo la sosta potremmo conoscere la vera natura del Sassuolo della gestione De Zerbi. Ad ora, i fattori per far sì che sia una delle sorprese della stagione ci sono tutti, l’attesa si sposta su eventuali conferme o smentite che arriveranno con i risultati sul campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy