Rugani, la ”vecchia” nuova promessa bianconera

Con un colpo di coda il difensore juventino ha regalato un +3 ai suoi fantallenatori proprio all’ultima giornata, nel giorno dell’addio di Gigi Buffon.

di Mimmo Albans

Ha aspettato la fine della stagione Daniele Rugani per il suo secondo +3 stagionale, un gol che per alcuni potrebbe rivelarsi fondamentale per spuntarla nella propria lega. Gol a parte, una partita di quasi assoluta tranquillità per la retroguardia bianconera, come spesso accade nelle ultime stagioni; questo aspetto può farne di lui una colonna portante per il futuro della Juventus e un top di difesa per il fantacalcio.

RUGANI, LA STAGIONE ATTUALE

Partito come un ultimo slot, alle spalle di mostri sacri come Chiellini, Benatia, Barzagli e Höwedes, piano piano il 24enne di Lucca, complici anche gli impegni di Champions e Coppa Italia, si è guadagnato del buon minutaggio in campionato, rivelandosi prezioso in quelle occasioni in cui è sceso in campo. Con una media voto del 6,00 in 22 partite si è rivelato un difensore affidabile per il modificatore portando a referto anche 2 gol e 1 assist. Invece le ammonizioni sono state 3, numero che certifica la sua scarsa propensione al malus.

RUGANI, LE STATISTICHE IN A

Le tre stagioni passate in serie A sono state altrettanto positive come certificano questi numeri.

Nella Juventus ha collezionato nel 2016/2017 una media voto di 6,36, che sale a una fanta media voto di 6,64 se consideriamo i suoi 2 gol e le 4 ammonizioni.

Nel 2015/2016 ha portato una media voto di 6,12, e una fanta media voto di6,06 non avendo portato nessun +3 ai suoi fantallenatori e 2 ammonizioni.

Ma la stagione che ha fatto gongolare tutti i suoi fantallenatori è stata senza dubbio quella all’Empoli nel 2014/2015. Con 38 partite disputate su 38 disponibili, Rugani si è confermato un vero e proprio top di reparto quella stagione. Media voto di 6,11, fanta media voto di 6,29, ben 3 gol e l’impressionante dato del non aver ricevuto nessuna ammonizione; dimostrazione evidente del suo eccezionale tempismo e pulizia negli interventi.

RUGANI,  IL FUTURO A TINTE AZZURRE

Il futuro di Rugani è sicuramente bianconero. I senatori stanno lasciando sempre più spazio ai giovani come Daniele, che nel frattempo hanno maturato un’esperienza tale da sembrare in campo dei veterani. Indubbiamente sarà anche una pedine che il nuovo mister della nazionale Roberto Mancini terrà maggiormente in considerazione per costruire le basi per il futuro. Non dimentichiamoci che proprio lui è stato sempre presente con la casacca azzurra sin dall’Italia Under-17 conquistando anche un terzo posto in occasione degli europei Under-21 in Polonia.

Per il fantacalcio invece c’è solo da aspettarsi dei miglioramenti per quanto riguarda il minutaggio. La sua media voto invece è sempre stata costante, segno di gran maturità: “Sono meno irruento di altri, più razionale, uso il cervello più dell’istinto, provo a leggere le situazioni”. Con queste sue parole possiamo capire come il ragazzo sia un predestinato. Pochi malus e qualche bonus, poiché il colpo di testa, una delle sue specialità, potrebbe regalare soddisfazioni ai suoi fantallenatori.

Indubbiamente su Daniele Rugani si può e si deve puntare per i prossimi anni. Ci si aspetta possa tornare in brevissimo tempo un top di reparto. Però tenete bene a mente che non verrà acquistato a pochi crediti nelle varie aste; tenetevi quindi pronti mettere mano al borsellino virtuale per strapparlo alla concorrenza e godersi le sue gesta nella propria rosa!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy