Roma, chi sale e chi scende: sorpresa Lorenzo Pellegrini, delusione Dzeko

Roma, chi sale e chi scende: sorpresa Lorenzo Pellegrini, delusione Dzeko

Giunti alla 12a giornata, facciamo il punto sulle 20 squadre di Serie A: in quest’articolo analizzeremo la Roma e chi, tra i calciatori presenti in rosa, ha soddisfatto o meno le aspettative.

di Claudio Caprioli, @ClaudioCapriol4

Dopo un avvio di stagione altalenante (solamente 19 punti raccolti sui 36 totali disponibili) la Roma, in relazione alle convincenti prestazioni delle ultime settimane, sembra in rampa di lancio verso una veloce risalita verso le posizioni alte della classica. Nonostante questo, la squadra capitolina detiene un primato in Serie A: è la squadra che ha mandato in gol più giocatori della rosa, ben 13 con i gol di Juan Jesus e Patrik Shick nell’ultimo turno. Vediamo insieme, ruolo per ruolo, i giocatori utilizzati fin qui dal mister, fantacalcisticamente parlando. Per ogni ruolo, inseriremo tre categorie che ci permetteranno di capire l’affidabilità di ogni singolo calciatore a livello fantacalcistico: semaforo verde per i giocatori di cui ci si può fidare “ad occhi chiusi” e che hanno ben figurato, semaforo giallo per chi è stato una sorpresa positiva o negativa, mentre il semaforo rosso è per tutti quei profili che è meglio lasciar perdere.


ROMA, PORTA E DIFESA

In porta la Roma non ha dubbi. Il titolare è sempre e comunque Robin Olsen. Arrivato, tra le perplessità dei tifosi, per sostituire il partente Alisson, dopo un inizio di stagione incerto è diventato una sicurezza per i fantallenatori avendo disputato sempre ottime prestazioni nelle ultime giornate. Purtroppo la sua Fantamedia risente ancora delle prime giornate e dei 15 gol subiti dalla Roma in questo inizio di stagione, ma ci sentiamo di consigliarlo per le prossime partite vista la buona forma della squadra. Non pervenuti fino a questo momento gli altri due acquisti estivi per il ruolo da portiere: Antonio Mirante Daniel Fuzato, con ancora nessuna presenza all’attivo.

Passando alla difesa non possiamo che partire dalle certezze del reparto arretrato giallorosso: i terzini. Infatti, Alessandro Florenzi Aleksandar Kolarov con due gol un assist a testa sono tra i migliori dell’intero campionato. Insieme a loro va sicuramente considerato il solito Konstantinos Manolas che con le sue 10 presenze e una straordinaria Fantamedia del 6,5 è sempre una certezza per i fantallenatori. Nonostante i due gol all’attivo non è all’altezza delle passate stagioni il ”Comandante” Federico Fazio che ha iniziato la stagione con un molte difficoltà e troppe insufficenze.

Tra le riserve le più convincenti sono Juan Jesus per quanto riguarda i centrali (in gol nell’ultima partita) e Davide Santon che, arrivato nell’operazione Nainggolan tra le critiche dei tifosi, si è preso il posto di prima riserva sia a destra che a sinistra nelle gerarchie di Di Francesco (5 presenze). L’altra riserva sulle fasce è il giovane Luca Pellegrini che, dopo aver trovato una pò di continuità, è stato costretto a fermarsi ai box per un infortunio al piede. Nettamente più indietro sono Marcano, Karsdorp Bianda che per un motivo o per un altro trovano poco spazio.

SEMAFORO VERDE: Olsen – Kolarov – Florenzi – Manolas

SEMAFORO GIALLO: Fazio – Juan Jesus – Davide Santon

SEMAFORO ROSSO: Mirante (da prendere solo come riserva di Olsen) – Fuzato – Marcano – Karsdorp – Bianda – Lu. Pellegrini


ROMA, IL CENTROCAMPO

Il centrocampo giallorosso è il reparto che è stato più colpito dal mercato estivo. Dopo le partenze di Nainggolan e Strootman infatti, c’era bisogno di tempo per trovare la giusta alchimia tra i nuovi arrivati. Il mister Di Francesco, dopo un pò di confusione iniziale, con il passaggio al 4-2-3-1 sembra aver trovato i giusti equilibri. La svolta della stagione giallorossa è stato infatti, l’avanzamento di Lorenzo Pellegrini nel ruolo di trequartista (Fantamedia 6.66). Il giovane centrocampista sembra trovarsi magnificamente in questa posizione, e lo confermano i due assist e il gol fornito in 9 presenze in campionato. Altro elemento fondamentale per il centrocampo giallorosso è sicuramente Steven Nzonzi, che con il passare delle giornate sta diventando sempre più una diga a centrocampo

Continuano a zoppicare, dal punto di vista fantacalcistico, gli altri due acquisti importanti della mediana giallorossa. Stiamo parlando di Bryan Cristante e di Javier Pastore. Se per l’italiano le ultime positive prestazioni ci lasciano ben sperare per il prosieguo del campionato, ”El Flaco” invece ha passato più tempo ai box (solamente sette presenze e due gol) che in campo. Completano il reparto il capitano Daniele De Rossi, notoriamente non molto appetibile dal punto fantacalcistico, e i due giovani Nicolò Zaniolo Ante Coric. Se il primo nelle ultime partite ha trovato più spazio, specialmente da subentrato, per quanto riguarda il croato una sola presenza in campo e veramente poche possibilità di trovare spazio in futuro (si parla infatti, di una partenza in prestito nella finestra di gennaio).

SEMAFORO VERDE: Lo Pellegrini – Nzonzi – Cristante

SEMAFORO GIALLO: De Rossi – Pastore – Zaniolo

SEMAFORO ROSSO: Coric


ROMA, TREQUARTI E ATTACCO

Il titolare in attacco per la squadra di Di Francesco è certamente Edin Dzeko anche se non per suoi meriti. L’attaccante bosniaco infatti, sta vivendo un’inizio di stagione (almeno in campionato) molto al di sotto delle aspettative: solamente 2 gol 1 assist in 11 presenze, motivo per cui rappresenta la vera delusione dell’attacco giallorosso. Il suo naturale ricambio, Patrik Shick, ad esclusione dell’unico gol nell’ultima di campionato contro la ”sua” Sampdoria, non è riuscito a ritagliarsi un posto importante in avanti anche a causa di molti infortuni. 

Sulle fasce i titolari in questo momento sembrano essere Stephan El Shaarawy, autore di un buon inizio di stagione condito da 5 gol 1 assist in 10 presenze, e il turco Cengiz Under che ha collezionato 1 gol tre assist. A dare manforte al reparto degli esterni capitolino in estate è arrivato il gioiellino Justin Kluivert che, dopo un naturale periodo di ambientamento nella Serie A, nelle ultime giornate è risultato più incisivo e più al centro del gioco di Di Francesco. L’olandese sicuramente troverà più spazio nel prosieguo della stagione e ci sentiamo di consigliarlo perchè il ragazzo sta iniziando a dimostrare le sue qualità e avrà un ruolo sempre più fondamentale nelle rotazioni in attacco in vista degli impegni della Champions League del prossimo mese.

Rimane ancora ingiudicabile e quindi, per ora ancora da semaforo rosso, Diego Perotti che ha collezionato una sola presenza in campionato senza lasciare nessuna traccia, per via dei numerosi infortuni che lo hanno colpito.

SEMAFORO VERDE: El Sharaawy – Kluivert – Cengiz Under

SEMAFORO GIALLO: Dzeko – Shick

SEMAFORO ROSSO: Perotti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy