Pirlo disegna la sua Juventus: la probabile formazione in vista della Sampdoria

Il tecnico bianconero dovrebbe aver deciso gli undici titolari per il primo match casalingo di campionato.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Mentre cresce l’attesa per Luis Suarez e il rilascio del suo passaporto italiano, e mentre pare sempre più imminente l’arrivo di Dzeko, alla Continassa mister Andrea Pirlo si sta preparando per il debutto ufficiale sulla panchina della Juventus. E lo sta facendo a suon di allenamenti e partitelle, in cui pian piano sta modellando e disegnando l’undici titolare che domenica sera affronterà la Sampdoria, dando così il via alla propria Serie A 2020-2021.

Malgrado il rifiuto di un modulo fisso, come espresso nella tesi “Il calcio che vorrei” discussa a Coverciano per diventare a tutti gli effetti un allenatore attraverso il conseguimento del patentino Uefa Pro, c’è da giurare che le momentanee defezioni nella rosa bianconera – dovute ai vari infortuni e alle operazioni di mercato ancora pendenti – costringeranno il Maestro bianconero ad adottare il 4-3-3, almeno nelle prime uscite.

LA JUVE IN PORTA E IN DIFESA

Tra i pali, Szczesny è sicuramente il titolare indiscusso, con Buffon pronto a sostituirlo in caso di necessità o nei periodi di calendario fitto tra campionato e Champions League.

In difesa, l’attuale coppia di centrali dovrebbe essere quella storica composta da Bonucci e Chiellini, con quest’ultimo che spesso si darà il cambio con Demiral, almeno fino a novembre, mese in cui De Ligt dovrebbe tornare a disposizione e riprendersi il proprio posto accanto al numero 19 bianconero.

Nel ruolo di esterni bassi, spazio ai ballottaggi tra Cuadrado e Danilo per la corsia destra e tra Alex Sandro e Luca Pellegrini per quella sinistra: al momento, il colombiano e Sandro sono i favoriti a partire dal primo minuto, anche se non è da escludere una vera e propria alternanza con gli altri due compagni, visti i tanti impegni in programma.

LA JUVE TRA CENTROCAMPO E ATTACCO

A centrocampo, il neo-acquisto Arthur svolgerà il ruolo di regista, mentre ai suoi lati agiranno Bentancur e Rabiot. Lo statunitense McKennie, per ora, è destinato ad accomodarsi in panchina per essere utilizzato poi a gara in corso, specie in quelle fasi della partita in cui ci sarà bisogno di maggiore interdizione per difendere il risultato e portare a casa la vittoria. Accanto a lui dovrebbe sedersi Ramsey, che sarà una sorta di jolly da utilizzare anche per un cambio di modulo e l’eventuale uso del trequartista.

In attacco, scelte obbligate per l’esordio stagionale. Con Dybala ancora out a causa del problema muscolare alla coscia, nonché con un centravanti ancora da comprare viste le trattative in bilico con lo stesso Suarez e Dzeko, mister Pirlo dovrà ovviamente affidarsi all’irrinunciabile Cristiano Ronaldo, supportato a destra da un Kulusevski desideroso di mettere in mostra anche in un top club il talento esploso tra le fila del Parma, e a sinistra da un Douglas Costa smanioso di riscattare le ultime deludenti stagioni.

Futuro in bilico infine, per i vari Khedira, De Sciglio, Rugani, Bernardeschi e Pjaca, che sono comunque a disposizione del tecnico bianconero, a meno di ulteriori sviluppi di mercato.

Juventus, la probabile formazione contro la Sampdoria (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, A.Sandro; Bentancur, Arthur, Rabiot; Kulusevksi, C.Ronaldo, D.Costa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy