Parma, alla scoperta di Dejan Kulusevski e Andreas Cornelius

Parma, alla scoperta di Dejan Kulusevski e Andreas Cornelius

I ducali hanno da poco ufficializzato gli acquisti di Cornelius e Kulusevski, arrivati entrambi dall’Atalanta. Come valutarli al Fantacalcio?

di Valentino Di Petrillo

Il Parma, dopo aver concluso l’acquisto di Karamoh, riesce ad assicurarsi anche le prestazioni di Andreas Cornelius e Dejan Kulusevski. I due giocatori, arrivati dall’Atalanta, vanno a rinforzare due reparti che nel corso della passata stagione hanno di tanto in tanto sofferto la mancanza di valide alternative. Che apporto daranno questi due giocatori alla causa gialloblù? Ma cosa più importante, come vanno inquadrati in chiave fantacalcistica?

KULUSEVSKI: TALENTO SVEDESE PER D’AVERSA

Dejan Kulusevski è un centrocampista in grado di giocare in più zone del campo. Mancino naturale, oltre a ricoprire il ruolo di mezzala sinistra nel corso della sua breve carriera ha giocato anche in mezzo al centrocampo e nel ruolo di trequartista. Il classe 2000, nato in Svezia ma di chiare origini macedoni, è un centrocampista dalle attitudini prettamente offensive, dotato di una discreta forza fisica e di una buona accelerazione palla al piede. Il giovane svedese più che un bomber è quel tipo di giocatore che ama mandare in goal i propri compagni di squadra, vista la frequenza con la quale cerca di verticalizzare il gioco per mezzo di passaggi filtranti. Nella passata stagione infatti, nel campionato primavera, Kulusevski è riuscito a fornire ben dieci assist in diciassette presenze, arrivando a segnare anche otto reti. Numeri importanti che sottolineano le qualità di questo ragazzo, in grado di giocare sia in un modulo che prevede il trequartista che nel 4-3-3 tipicamente usato da mister D’aversa. In quest’ultimo caso andrebbe a posizionarsi nel ruolo di mezzala sinistra, tuttavia con ogni probabilità difficilmente vedremo il centrocampista svedese sin da subito titolare. Anzi è molto probabile che ci vorrà del tempo prima che possa riuscire a ritagliarsi un proprio spazio in squadra, poiché pur essendo un giocatore talentuoso, il ragazzo necessita di tempo per poter maturare. Al fantacalcio è da tenere in considerazione soltanto se non si hanno problemi di titolarità a centrocampo e di conseguenza se ci si può permettere una scommessa dal costo contenuto.

CORNELIUS: IL FANTACALCIO RITROVA L’ATTACCANTE VICHINGO

Approdato all’Atalanta nell’estate del 2017, Andreas Cornelius non è mai riuscito a far valere del tutto il proprio potenziale. Con la squadra bergamasca prima e con quella del Bordeaux dopo, l’attaccante danese non è mai andato oltre le tre reti stagionali. Un bottino decisamente scarno per una punta centrale, il cui compito principale è per l’appunto quello di fare goal. Cornelius è un attaccante dotato di grande fisicità, e se è vero che all’Atalanta gli veniva chiesto di fare anche tanto lavoro sporco per permettere alla squadra di risalire, è altrettanto vero che con il Parma questo compito potrebbe non gravare del tutto sulle sue spalle. Ad ogni modo, visto l’investimento fatto da i Ducali per Roberto Inglese, il danese parte sicuramente dietro nelle gerarchie di Roberto D’aversa. In conclusione in chiave fantacalcistica ci sono sicuramente profili migliori su cui puntare, ma comunque l’ex attaccante dell’Atalanta dovrebbe riuscire quantomeno a garantire un numero minimo di presenze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy