Napoli, dubbi e consigli al Fantacalcio? Rispondono gli Esperti

Napoli, dubbi e consigli al Fantacalcio? Rispondono gli Esperti

Tante le domande dei fantallenatori sul Napoli di Sarri, facciamo il punto della situazione rispondendo ai vostri dubbi più frequenti.

di Alessio Ambrosino, @aleambrosini

Nella sosta delle nazionali spesso nelle varie leghe private si apre la finestra del mercato di riparazione. Tanti i vostri dubbi e le richieste di consigli fantacalcistici, squadra per squadra. Dal cuore del forum Gruppo Esperti, i topic squadra, la redazione di Fantamagazine ha selezionato le risposte alle domande più frequenti. Andiamo ad analizzare, dunque, tutti i principali dubbi al fantacalcio legati al Napoli di Sarri.

CHI È IL SECONDO DI REINA?

Al Napoli reali gerarchie tra i pali non ce ne sono. Anche recentemente l’agente di Sepe interpellato sulla situazione del suo assistito non ha saputo dare informazioni in merito. La sensazione è che Sarri nel caso debba decidere fra Sepe e Rafael non si farà condizionare dalle parole dei procuratori o da scelte societarie, a parlare sarà solo il campo. Quindi se volete avere nella vostra rosa la porta azzurra il consiglio è di prendere entrambi i portieri, dato che gerarchie definite non sono state stabilite.

CHI SOSTITUIRÀ KOULIBALY E GHOULAM MENTRE SONO IN COPPA D’AFRICA?

IMG_1398

Per quanto riguarda Ghoulam, la sua riserva diretta è il croato Strinic. Da non scartare però l’ipotesi che vedrebbe Hysaj spostato a sinistra e Maggio a destra; attenzione però anche al mercato di gennaio, dove la società partenopea potrebbe acquistare anche un terzino sinistro di ruolo, che prenderebbe così il posto di Ghoulam durante la sua assenza. Per quanto riguarda invece Koulibaly, il ballottaggio per sostituirlo è serratissimo, fra ben tre difensori: l’esperto Chiriches e i due nuovi acquisti Tonelli e Maksimovic. Per caratteristiche il giocatore che più si avvicina al senegalese è Tonelli, in particolare per dinamismo e struttura fisica. Sarri però probabilmente deciderà di affidarsi o all’esperienza di Chiriches, che in questo campionato quando chiamato in causa ha fatto il suo, oppure dare fiducia a Maksimovic, il grande acquisto estivo che finora però non ha dimostrato di valere la cifra per lui spesa. In conclusione, un sostituto certo di Koulibaly non c’è, Sarri deciderà in base all’avversario.

FRA ALLAN E ZIELINSKI CHI GIOCHERÀ DI PIÙ?

Allan innanzitutto non è un giocatore da bonus, non devono ingannare i gol arrivati all’ inizio della stagione passata. Detto questo, Zielinski al momento è in uno stato di forma migliore rispetto al brasiliano, che ci mette un po’ di più ad arrivare a pieno regime. Con il passare del tempo quando entrambi saranno sullo stesso piano di condizione fisica, Sarri potrà decidere se giocare in maniera più accorta in difesa, schierando Allan che in interdizione è fondamentale, oppure schierando Zielinski, che ha sicuramente più qualità nelle giocate rispetto al brasiliano ex Udinese.

JORGINHO HA PERSO IL POSTO DEFINITIVAMENTE?

No, il posto non l’ha perso definitivamente. Al Jorginhomomento Diawara sta giocando meglio, unendo alle qualità di regista anche l’interdizione di cui ha bisogno la squadra quando mezzala gioca Zielinski e non Allan. Il ballottaggio è un 50-50, con il passare della stagione Jorginho potrebbe anche riprendersi una maglia da titolare. La coppia fra questi due giocatori è sconsigliata, dato che stiamo parlando comunque di due giocatori che giocano nel vertice basso di centrocampo, quindi di bonus neanche l’ombra.

CHE COSA FARE CON GABBIADINI?

Il ciclo di Gabbiadini al Napoli sta volgendo al termine, se non è addirittura gabbiadini napoligià terminato. Il giocatore ormai dal punto di vista mentale è totalmente da recuperare, l’infortunio di Milik invece di dargli la spinta emotiva che gli serviva, al contrario lo ha caricato di grandi responsabilità che evidentemente per il suo carattere non riesce a reggere. Tagliarlo ora non ha senso, probabile però che il Napoli a gennaio vada sul mercato per prendere una punta più pronta e forse più adatta per il gioco offerto dalla squadra. A quel punto Manolo potrebbe essere ceduto, o all’estero o in Italia. Ma queste sono solo ipotesi, chissà che fino a gennaio non si riprenda da questo torpore…se siete suoi possessori non vi resta che sperare questo.

MILIK È DA TENERE O DA TAGLIARE?

Per infortuni come quello occorso al polacco non è mai facile fare previsioni. La sensazione è che per marzo possa tornare, da valutare però se solo in campo per allenarsi o per giocare qualche spezzone di gara. Dipende molto dalla vostra squadra: se avete un reparto di attacco composto da giocatori prevalentemente titolari, potete anche tenerlo pregando che torni il prima possibile e possa rivelarsi utile nello sprint finale in primavera. Altrimenti se avete bisogno di voti, certezze e possibilmente bonus, potete a malincuore tagliarlo e prendere qualcuno di più funzionale alla vostra rosa sul mercato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy