Napoli, dopo l’infortunio di Milik si cerca il vice Mertens

Emergenza attacco: Milik va ko, e ora va trovata un’alternativa al centravanti belga

di Nello Fiorenza

Un movimento innaturale al ginocchio destro, il dolore e poi l’uscita dal campo con cinque minuti di anticipo dal finale di Spal-Napoli. Milik in un attimo ha rivissuto l’incubo dell’anno scorso, quando l’attaccante si ruppe il crociato dell’altro ginocchio in una partita di qualificazione mondiale della Polonia contro la Danimarca, e venne operato restando poi fermo quattro mesi.
Il suo stop aprì le porte all’esplosione di Dries Mertens, il belga che all’alba dei 30 anni s’è ritrovato prima punta del Napoli, vivendo in azzurro la sua migliore stagione in carriera.

Per il polacco è arrivata la rottura del legamento crociato del ginocchio destro ed un nuovo intervento chirurgico. Un altro lungo periodo di stop, forse 4 o 5 mesi prospettati del professor Mariani.
In questo avvio di stagione il polacco ha segnato due gol, uno al Verona alla prima giornata ed uno alla Shakhtar in Champions.

LE SOLUZIONI D’ATTACCO: CALLEJON, OUNAS, INGLESE O GILARDINO

Dopo le cessioni di Duvan Zapata e Pavoletti in organico non ci sono più prime punte di ruolo. L’unico centravanti in organico resterebbe l’inamovibile Mertens.
Adesso mister Sarri sarà costretto a confidare nel sacrificio e nella duttilità dei suoi esterni d’attacco, in particolare Callejon e Insigne. Dovranno tenersi pronti però anche Ounas e Giaccherini, per dare un po’ di respiro ai titolari.
Fino a gennaio gli azzurri dovranno andare avanti con Mertens titolare, e in emergenza agirà Callejon da falso nueve con a destra Ounas. L’algerino, tuttavia, ha le qualità per disimpegnarsi pure da prima punta di movimento. I fantallenatori sono avvisati!
Nelle ultime ore della sessione estiva di calciomercato il Napoli ha acquistato Roberto Inglese dal Chievo Verona, ma ha lasciato comunque l’attaccante in prestito in gialloblu fino alla fine del prossimo anno. Gli azzurri, a questo punto, potrebbero cercare di anticipare l’arrivo della punta, ma servirà capire se le condizioni di classifica del Chievo lo permetteranno.

La società di De Laurentiis potrebbe anche buttarsi sul mercato degli svincolati per far fronte all’ennesimo stop di Milik. Nella lista delle occasioni figurano giocatori d’esperienza come Gilardino, Cassano e Diamanti. Tuttavia il possibile rinforzo dovrebbe essere utile all’idea di calcio di Maurizio Sarri e difficilmente il club azzurro punterà su un giocatore senza contratto.
Tra le scelte d’attacco dovrebbe essere contemplato il giovanissimo Leandrinho, brasiliano classe 1998 arrivato a Napoli lo scorso gennaio e voglioso di mettersi in mostra nel calcio italiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy