Milan, si avvicina l’ora di Paquetá: il destino del brasiliano al Fantacalcio

Milan, si avvicina l’ora di Paquetá: il destino del brasiliano al Fantacalcio

Il brasiliano a giorni sarà in Italia e proverà a bruciare le tappe per convincere Gattuso: vi diciamo la nostra in chiave Fantacalcio.

di Marcello Pelosi, @Marcello Pelosi

Approderà in Italia nei prossimi giorni con indosso l’etichetta di brasiliano più pagato della storia del nostro campionato: la stagione in procinto di concludersi ha visto in Paquetá un protagonista assoluto delle Serie A brasiliana, con 10 goal, 2 assist e tantissime giocate importanti che avevano fatto di lui uno dei nomi più ambiti del momento. Ad accaparrarsi le prestazioni del talento classe ’97  è stato il Milan di Leonardo, che verserà nei prossimi mesi nelle casse del Flamengo un corrispettivo pari a circa 35 milioni di euro.

In questi giorni, a rimbalzare da più fonti è la notizia di un arrivo a Milanello previsto tra appena due settimane. Un’eventualità del genere consentirebbe al calciatore di iniziare al più presto il canonico periodo di apprendistato da trascorrere prima di calcare i campi della nostra Serie A. Questo però, alla luce della situazione critica del centrocampo rossonero, potrebbe accorciarsi eccezionalmente e portare il giocatore all’esordio assoluto in tempi di gran lunga più brevi di quanto si potesse prevedere fino a qualche giorno fa.

MILAN, PAQUETÁ: I DUBBI SUL RUOLO

Con il suo Flamengo, Paquetá ha agito il più delle volte da trequartista nel 4-2-3-1 adottato da Dorival Junior. Molto probabilmente, al suo arrivo alla corte di Rino Gattuso, il brasiliano proverà ad adattarsi nel ruolo di mezzala, con tutte le incognite che un esperimento del genere andrà inevitabilmente a comportare. Nell’ipotesi alternativa che sia il Milan ad adeguarsi in qualche modo al suo nuovo acquisto, ecco che potrebbe prendere forma uno schieramento molto simile ad un 4-4-1-1, con il brasiliano più libero di svariare dietro la punta, in un ruolo a lui decisamente più congeniale.

MILAN, PAQUETÁ: LA TENUTA DIFENSIVA

I numeri, almeno in parte, fugano i dubbi sul contributo difensivo che il calciatore dovrebbe poter garantire una volta in Italia, delineando le caratteristiche di un brasiliano per certi versi fortemente atipico. Da alter ego di Jack Bonaventura, almeno in fase di non possesso, il calciatore avrebbe infatti tutte le carte in regola per farsi valere, garantendo lo stesso numero di palloni intercettati ogni novanta minuti (circa 1) e più del triplo dei tackle a partita (2,5 contro gli 0,8 dell’ex Atalanta). Il rovescio della medaglia purtroppo esiste ed è rappresentato dal dato relativo ai falli commessi, quasi 2 di media a partita, che in carriera lo hanno portato a collezionare ben 14 cartellini gialli e un rosso in appena 63 apparizioni.

MILAN, PAQUETÁ: QUALE FUTURO AL FANTACALCIO?

Al Fantacalcio, con ogni probabilità, vedremo il calciatore far parte del listone dei centrocampisti. Il futuro è dalla sua parte, ma è dovere di ogni fantallenatore che si rispetti dare priorità assoluta alla stagione in corso. Emblematiche, in tal senso, sono le parole pronunciate da Pierpaolo Marino, scopritore di talenti come Lavezzi e Hamsik: “Paquetá? Mi piace moltissimo. È un giocatore importante che potrà fare grandi cose dopo un primo periodo di ambientamento. Credo che dalla prossima stagione potrà essere un eccellente rinforzo”. E’ innegabile in effetti come le difficoltà concrete di natura tattica e il prezzo elevato al quale potrebbe andar via rischino di fare di lui un affare dalla convenienza molto relativa. Di contro però, avremo tutti probabilmente l’occasione di vederlo all’opera almeno una volta prima del momento della fatidica chiamata in sede d’asta. A quel punto, forse, ne sapremo di più sul ruolo e sulle possibilità che il calciatore avrà di stupire tutti anche nel nostro campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy