Milan, Piatek ha esaurito le cartucce?

Milan, Piatek ha esaurito le cartucce?

Tre giornate consecutive di digiuno dal gol per l’attaccante polacco milanista.

di Carlo Cecino, @CarloCecino
piatek-milan

“Kris non sa più far gol”, verrebbe da dire. Krzysztof Piątek infatti manca l’appuntamento con la marcatura pesante dal big match di sabato 6 aprile, quando segnò la rete del vantaggio del Milan all’Allianz Stadium, prima che la Juventus rimontò la gara vincendo per 2 a 1.

Da lì l’ex attaccante del Genoa è rimasto a secco nei 180 minuti contro Lazio in casa e Parma fuori, e non ha timbrato il cartellino anche nella mezz’ora in cui è sceso in campo nell’ultimo match esterno contro il Torino. Duecentodieci minuti che diventano trecento se si aggiungono anche quelli del ritorno di semifinale di Coppa Italia andata in scena una settimana fa e persa dal Diavolo per 1 a 0, con Correa che ha portato la Lazio in finale di Coppa.

QUATTRO GIORNATE PER RIPRENDERSI LA CHAMPIONS E I FANTALLENATORI

Nell’arco del campionato, con la maglia del Genoa prima e del Milan poi, il digiuno più lungo di Piatek è durato quattro partite. Si tratta del periodo che va dalla 9^ alla 12^ giornata del girone d’andata in casacca Grifone. Poi altri due momenti di astinenza da tre giornate: il primo tra la 18^ e la 21^ giornata (a cavallo del suo trasferimento dal Genoa al Milan); il secondo è quello attuale descritto sopra. Nel mese di aprile però non ha sofferto solamente l’ariete polacco, ma tutto il Milan ha dimostrato di essere a corto di fiato ed energie, perdendo lo smalto visto a febbraio e marzo. Con una trama di gioco meno convincente e meno occasioni da gol create dal team di Gattuso, il primo a risentirne è stato proprio il pistolero, che sta ricevendo molti meno palloni per far male alle difese avversarie. Ma dal suo arrivo in Italia, Piatek ha sempre dimostrato di avere gran fame di gol e farà di tutto per rimettere la firma sul tabellino dei marcatori, già dal monday night di lunedì sera del Milan contro il Bologna: tornare ad un gol per la rinascita non solo dei rossoneri, ma anche di tutti i fantallenatori che hanno bisogno delle reti di Piatek per il rush finale di stagione. Da qui all’ultima gara di Serie A, gli avversari del Milan saranno Bologna, Fiorentina, Frosinone e Spal. Tre di queste quattro squadre sono state “purgate” da Piatek nel girone d’andata quando vestiva il rossoblu del Grifone, con la Fiorentina unica “bestia nera”, con il 23enne che ha inoltre sentenziato il Frosinone con una doppietta a fine settembre. Le prerogative per far bene quindi ci sono tutte, ora manca solo il gol, ciò che Piatek ha sempre fatto fino a un mese fa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy