Milan, con Giampaolo sarà la stagione di Andrè Silva?

Milan, con Giampaolo sarà la stagione di Andrè Silva?

Andrè Silva, dopo la parentesi con la maglia del Siviglia, dovrà dimostrare tutta la propria voglia di riscatto in vista della nuova stagione con il Milan.

di Patrizia Monaco
Milan, con Giampaolo sarà la stagione di Andrè Silva?

L’arrivo di Marco Giampaolo sulla panchina del Milan non è stato ancora comunicato per vie ufficiali ma già in moltissimi iniziano ad immaginare come cambierà la squadra rossonera sotto la guida del tecnico ex Sampdoria. A Genova l’allenatore ha dimostrato tutto il proprio carattere, nonché la capacità di sfruttare i giocatori a disposizione adattandoli alle sue idee di gioco. Lo stesso dovrà fare nel capoluogo lombardo, con l’obiettivo di donare alla squadra un’identità più definita e vincente rispetto a quella intravista durante la stagione appena trascorsa.

Andrè Silva possibile spalla di Piatek nel 4-3-1-2 di Giampaolo

Tra i calciatori che Giampaolo tenterà di rilanciare nei prossimi mesi spicca il portoghese Andrè Silva: il talento classe 1995 è reduce da due stagioni piuttosto deludenti, la prima con la maglia del Milan e la seconda con quella del Siviglia. L’esperienza in Liga sembrava essere iniziata nel migliore dei modi, con sette reti messe a segno nelle prime gare di campionato ma l’idillio è andato man mano spegnendosi e Andrè Silva non è stato riscattato dalla società spagnola.

Ma se, una volta rientrato alla base, nell’ambiente milanese circolavano soltanto voci relative all’intenzione di far partire il portoghese il prima possibile, con l’arrivo di Giampaolo le cose potrebbero cambiare del tutto. Nel 4-3-1-2, modulo tipico del mister, Andrè Silva troverebbe spazio al fianco del pistolero Piatek. Il polacco avrebbe l’obiettivo di far gol, mentre il suo collega avrebbe il compito di aprirgli gli spazi. Certo, la concorrenza in questo caso non manca: in particolare, bisognerà capire quale sarà il futuro di Patrick Cutrone che negli schemi di gioco di Gattuso faceva fatica a trovare posto e chissà che non possa essere sacrificato durante questa finestra di mercato. A quel punto Silva avrebbe la strada spianata per una maglia da titolare, altrimenti tra i due prenderà vita una staffetta che non aiuterà di certo la gestione di entrambi da parte dei fantallenatori.

Andrè Silva dovrà comunque farsi trovare pronto dall’8 luglio in poi, quando cioè avrà inizio il ritiro del Milan che dieci giorni dopo prenderà parte all’International Champions Cup 2019 e che metterà i rossoneri a confronto con Bayern Monaco, Benfica e Manchester United. Se il portoghese sul campo dimostrerà carattere e voglia di riscatto, potremmo assistere alla rinascita di un talento indiscusso e il Milan potrà tirare un sospiro di sollievo ripensando ai 38 milioni di euro spesi nel 2017 per rilevarlo dal Porto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy