Milan, Giampaolo: è caccia alla mediana di qualità

Milan, Giampaolo: è caccia alla mediana di qualità

Parola leitmotiv della conferenza di presentazione, per imporre il suo gioco e rendere il Milan riconoscibile, il neo tecnico Marco Giampaolo vuole ripartire da un reparto centrale più qualitativo che quantitativo.

di Giuseppe Ronco

La rivoluzione in casa Milan passa tutta dalle mani del nuovo tecnico Marco Giampaolo. E la sua scelta è stata dettata da una volontà di dare un’identità a questa squadra. Rendere questo Milan riconoscibile attraverso il gioco, per esaltare poi i singoli in esso. Per questo un tecnico la cui impronta è sempre marcata e ben visibile, per questo la scelta di un progetto ambizioso ma a lungo termine. E le fondamenta del nuovo corso rossonero partono dalla linea mediana.

CACCIA ALLA QUALITA’: DENTRO BENNACER

La campagna acquisti si sta muovendo proprio in questa direzione: perché i colpi Krunic e Bennacer rispondono esattamente a queste caratteristiche. Il primo ha stupito per il connubio di grinta ed eleganza, il secondo ha giocato una stagione in cabina di regia ad altissimi livelli. Il suo inserimento per Bakayoko è l’emblema della svolta tattica. Il francese spicca per fisicità e propensione al gioco di interdizione (è il giocatore che ha vinto più duelli nella stagione 2019/2020, 273). Il rendimento è però sottotono per occasioni a partita (0.8 contro lo 1,02 medio dei registi in Serie A) e nei passaggi lunghi (soltanto 1,29 a partita contro 1,68 di media). Tutt’altra musica per Bennacer, che ha doppiato la media dei colleghi in passaggi lunghi  (44,46 contro 28,04) e verticalizzazioni (14,89 contro 9,71). E non solo: dopo Bakayoko è proprio lui il giocatore ad aver vinto più duelli (252). Un mix di interdizione e regia notevolissimo, che si sposa perfettamente con l’idea di calcio di Giampaolo.

MEDIANA DI QUALITA’: SPUNTI FANTACALCISICI

Discorso che tocca anche i nomi già presenti, se pur in modo diverso: perché se da un lato Paquetà non può che essere favorito da questa conversione tecnica del reparto mediano, Kessiè ne risulta penalizzato. Ed era proprio per sostituire Kessie che il Milan stava guardando e seguendo Veretout, prima che la trattativa si arenasse. Adesso c’è da capire se Giampaolo proverà ad insistere con l’ivoriano o se chiederà alla società di muoversi sul mercato, il tutto con Krunic sullo sfondo e pronto a dar manforte. Fantacalcisticamente, l’appetibilità delle mezzali sale: questa richiesta di valori tecnici importanti non può che tradursi in un guadagno in termini di bonus, soprattutto leggeri. Quindi da annotare Paquetà, che preso senza spendere follie può rivelarsi un ottimo terzo/quarto slot in leghe numerose. E se cercate un quinto uomo dalla titolarità importante e capace di portare sempre a casa la tranquillità di una sufficienza, Bennacer è l’uomo giusto: preso a una cifra inferiore al 4% del budget può risultare un vero e proprio affare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy