Mantra, focus su mediani e centrocampisti centrali

Mantra, focus su mediani e centrocampisti centrali

Il nodo del vostro centrocampo passa per questi ruoli. Chi prendere?

di Redazione Fantamagazine

Il mediano (M) è stata la novità presentata da Fantagazzetta nella passata stagione, quella 2014/2015. Un ruolo che ha portato un certo equilibrio tra i moduli, e che diventa quindi indispensabile per chi volesse puntare sulla difesa a 4. Il 4411 è l’unico modulo con quattro difensori in cui si possa fare meno del mediano. Essendo un modulo di per se poco offensivo da utilizzare in casi di emergenza. Il centrocampista centrale (Cc) invece è un po’ il fiore all’occhiello per chi vuole schierarsi con la difesa a 3, e non solo. Grazie alle Schede Squadra del Gruppo Esperti, andiamo allora a vedere i consigliati, gli sconsigliati e le possibili soprese in questi ruoli per la stagione che incombe.

M – Consigliati

Nainggolan (M;Cc) Nessuno é come Radja. Costanza, buoni voti e qualche bonus che non guasta, cosa chiedere di meglio da un centrocampista? Top assoluto!

Valdifiori (M;Cc) e Allan (M;Cc) Il primo è un metronomo, il secondo è un rubapalloni. Sono entrambi già nelle grazie della rosea. Elementi che garantiscono una media voto molto molto alta. Mente e cuore.

Rigoni (M;Cc) Arrivato l’anno scorso come regista ha avuto un rendimento non esaltante, sia calcisticamente che fantacalcisticamente. Le cose sono cambiate quando è stato spostato come interno, in cui ha collezionato diverse buone prestazioni e la bellezza di 9 gol. Si rischia di pagarlo più del dovuto, ma se nella vostra lega non dovesse godere di tanta considerazione potete puntarlo; i suoi inserimenti sono sempre pericolosissimi, per cui magari non ripeterà i bonus dell’anno precedente ma vi darà comunque diverse soddisfazioni. Unica cosa su cui fare attenzione, il modulo: se e quando si giocherà con tre giocatori offensivi, potrebbe limitare sensibilmente le sortite offensive.

M – Sconsigliati

Mario Suarez (M;Cc) Centrocampista di spessore internazionale e di caratteristiche tecnico-tattiche fondamentali per la Fiorentina, a livello fantacalcistico invece non dovrebbe essere di molta utilità. Non fatevi scappare di mano troppi crediti.

Kucka (M;Cc) Dispiace metterlo qui, ma obiettivamente con quello che ha fatto vedere lo scorso anno (nonostante il finale in crescendo) un pò ha deluso i possessori che hanno creduto in lui. Oltretutto essendo in scadenza di contratto c’è il rischio che gli vengano preferiti altri elementi da valorizzare. In sintesi lo inseriamo tra gli sconsigliati ora ad inizio torneo, consci del fatto che potrebbe smentirci e che, dopo le prime gare, potrebbe tornare tra i desiderabili. Ma è meglio aspettare e vedere se sarà così oppure no.

Radonavonic (M;Cc) Ha avuto la sua grande occasione per mettersi in mostra lo scorso anno ed ha miseramente fallito. Ora c’è ancora più concorrenza, e gli spazi si riducono oltremodo.

M – Possibili sorprese

Chochev (M;Cc) Venuto fuori nel finale della scorsa stagione con tre gol, il bulgaro ha mostrato di saper interpretare bene il ruolo di mezzala nello schema di Iachini. Per lui vale lo stesso discorso fatto su Rigoni circa il modo di giocare della squadra; a differenza dell’italiano offre meno garanzie un po’ su tutti i fronti ma probabilmente proprio per questo lo pagherete di meno, e potrebbe regalarvi diverse soddisfazioni.

Baselli (M;Cc) Qualità al servizio della squadra. Mister Ventura è pronto a trasformare questo brutto anatroccolo in uno splendido cigno, preso già sotto la sua ala protettiva gli sta insegnando tutti i movimenti più idonei ad interpretare quel ruolo di mezzala di inserimento che sembra ritagliato su misura per lui.

Strootman (M;Cc) La lavatrice sta impostando il programma ‘recupero’. Non appena terminato, sarà una vera e propria ‘centrifuga’ a centrocampo, e magari il vecchio Kevin potrebbe essere il vero affare giallorosso.

Cc – Consigliati

Pogba (Cc) Fino ad ora non ha mai deluso le aspettative e ci aspettiamo non solo che quest’anno mantenga costante il suo score ma che lo superi. Senza Pirlo e Vidal il ruolo di leader di centrocampo deve essere suo. Se vuole andare al Barcellona deve fare prima una stagione da crack assoluto di livello mondiale.

Hamsik (Cc;T) La posizione in campo e i compiti che gli saranno assegnati lo faranno tornare quello di un tempo. Per massimizzare il suo rendimento è consigliabile prenderlo per coprire il ruolo di Cc ma, grazie alla sua polivalenza, Hamsik è un giocatore che può tornarvi utile ancor di più caso puntiate su moduli che prevedono il trequartista (T).

Bonaventura (Cc;W;T) Il vostro Jack di Cuori, corsa e fantasia, sarà il vostro Stefano Eranio dei tempi del Grifone. Il triplice ruolo probabilmente lo renderà caro in fase d’asta ma ovunque lo mettiate andrà bene. Il ruolo Cc è quello che appunto sarebbe veramente consigliabile per massimizzare il suo rendimento, ma anche come W, in un 442 ad esempio, andrebbe benissimo. Come T forse perde qualcosina ma il fatto solo che possa ricoprire anche questo ruolo vi aiuta ad avere una certa duttilità.

Cc – Sconsigliati

Lulic (Cs;Cc;W) Il motivo principale di aver piazzato Lulic qui è la questione contratto che lo tiene ancora in bilico e rischia di farvi perdere crediti in caso di cessione a gennaio; c’è anche l’esplosione di Cataldi che gli toglie la certezza della titolarità. Nel 4-3-3 di Pioli potrà ancora dire la sua ma in caso il tecnico laziale optasse per il 4-2-3-1 sarà quasi sicura panchina per lui. Non puntateci come avreste fatto nelle scorse stagioni. Dove forse potrebbe essere maggiormente utile è come Cs, ma anche qui ci sono comunque delle controindicazioni.

Montolivo (Cc) Dopo l’ultima stagione non ci resta che sconsigliarlo, il bello addormentato riuscirà a trasformarsi in principe?

Cc – Possibili sorprese

Bertolacci (Cc;T) Nel Milan può interpretare qualsiasi ruolo a centrocampo, da regista a mezzala, per finire trequartista.Voi cercate di piazzarlo come Cc nella vostra squadra e lui risponderà sempre presente con qualche bonus in canna e buoni voti.

Pereyra (Cc;T) Non viene menzionato quasi mai e non ha il posto fisso ma un modo per giocare poi lo trova sempre, è arrivato per Roberto il momento di far vedere se può diventare un campione o rimanere un discreto giocatore, gli spazi per mettersi in mostra attualmente in squadra ci sono eccome.

Bruno Fernandes (Cc;T) La delusione della scorsa stagione è ancora cocente per molti fantacalcisti, sembrava dovesse essere la sua stagione invece si è perso negli equivoci tattici di Stramaccioni. Colantuono sembra averlo inquadrato e messo al centro della sua Udinese come mezzala. In questo precampionato è apparso molto motivato ed in palla, sintomo che lui è il primo a voler mettersi alle spalle la scorsa stagione e a gettarsi in quella nuova.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy