Lecce, si riparte dall’asse Lucioni, Mancosu, La Mantia: ecco le prospettive per il fantacalcio

Lecce, si riparte dall’asse Lucioni, Mancosu, La Mantia: ecco le prospettive per il fantacalcio

Il Lecce inizia ufficialmente la stagione, la squadra si affiderà alla vecchia guardia composta da Lucioni, Mancosu e La Mantia.

di Francesco Spada, @MoradinGE

Inizia la stagione del Lecce che, dopo due promozioni consecutive, cerca la salvezza in Serie A. La squadra vede già dei volti nuovi, ma soprattutto ripartirà da 3 giocatori inseriti nella top 11 della Lega Serie B della passata stagione, ovvero il centrale di difesa Lucioni e i due giocatori offensivi Mancosu e La Mantia.

MANCOSU E LA MANTIA, DUE SCOMMESSE DA FANTACALCIO

Il centrocampista sardo Mancosu la Serie A l’aveva già assaporata da giovane promessa del Cagliari, ma non è riuscito a fare quel salto di qualità necessario per la massima serie. Liverani gli ha ritagliato un ruolo da trequartista dietro la coppia d’attacco, il giocatore ha risposto con 13 gol, un bottino niente male. Esordio assoluto nella massima serie invece per La Mantia, 28enne all’apice della sua maturità calcistica dopo una stagione conclusa con 17 reti. Il tempo per adeguarsi alla Serie A sarà poco, le qualità fisiche e tecniche per ben impressionare però ci sono tutte, il che lo rende interessante in ottica fantacalcio.

Entrambi i giocatori andranno a formare l’ossatura offensiva di una squadra neo promossa, difficile quindi che ci siano exploit considerevoli ma come scommesse di stagione sono un’ottima scelta. Se per La Mantia si può parlare di 4° slot grazie alla titolarità, per Mancosu sarà necessario vedere con che ruolo verrà inserito in lista.

LUCIONI, LA VOGLIA DI RIVALSA PER IL FANTACALCIO

Un ritorno dolce per Lucioni, centrale umbro che aveva già conquistato la massima serie senza però riuscire a godersela appieno. La squalifica per doping lo limitò alle sole 8 presenze con la maglia del Benevento, ora con il Lecce può finalmente giocare a mente libera senza la pressione derivante da un processo in corso. Lo status da titolare non dovrebbe essere in discussione, la sua esperienza dall’alto dei 32 anni farà da riferimento per i più giovani mentre la voglia di riscatto può essere la benzina giusta per una stagione dal buon rendimento. Tendendo conto che si tratta comunque di un difensore di una neo promossa, si consiglia di spendere solo una manciata di crediti per un giocatore che ai nastri di partenza si presenza come un buon 4°-5° slot da inserire nelle rotazioni della difesa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy