Lecce, arriva Lapadula: l’utilità al Fantacalcio

Lecce, arriva Lapadula: l’utilità al Fantacalcio

È arrivata l’ufficialità: Gianluca Lapadula arriva dal Genoa alla corte di Liverani in prestito con diritto di riscatto. Vediamo insieme come collocarlo al Fantacalcio.

di Giuseppe Ronco
Lecce, arriva Lapadula: utilità al fantacalcio

Dopo un passato travagliato, che lo ha visto cambiare spessissimo casacca, Gianluca Lapadula spera di trovare stabilità a Lecce. L’attaccante classe ’90 arriva in prestito con diritto di riscatto dal Genoa, che si impegna anche a pagare la metà dell’ingaggio (attualmente è legato al Grifone con un contratto da 1,5 milioni a stagione).

LAPADULA: LA CARRIERA E L’INSERIMENTO TATTICO NEL LECCE

Dopo tanta gavetta nei campionati minori, la stagione della consacrazione fu quella al Pescara in B. Con la maglia del Delfino ha messo a segno 30 reti in 44 presenze, prima del salto al Milan nell’estate del 2016. Ma la parentesi rossonera è stata tutt’altro che felice: 8 reti in 27 presenze sono un bottino troppo magro e, dopo un solo anno, si trasferisce al Genoa. Lì 6 reti in 26 presenze nella sua prima stagione rossoblù, e soltanto un gol in otto presenze quest’anno. Davvero troppo poco. E allora è lo stesso Gianluca a spingere per il trasferimento al Lecce, dove proverà in tutti i modi a riacquistare fiducia e stabilità.

Nel 4-3-1-2 di Liverani può ricoprire benissimo il ruolo di seconda punta accanto a La Mantia, giocandosi il posto con Falco. Tale ruolo richiede tanta mobilità: Lapadula dovrà allargarsi spesso per favorire gli inserimenti di Mancosu e i movimenti in profondità del suo collega di reparto. Sarà importante anche il suo lavoro di sponda per fluidificare la manovra e alzare il baricentro della squadra.

LAPADULA AL FANTACALCIO

L’intesa con La Mantia sarà fondamentale in termini di rendimento. Probabile che l’attaccante torinese raggiunga il traguardo delle 25 presenze, e dunque potete tenerlo in considerazione per le vostre aste. Tuttavia, da un lato la sua non propriamente affinata propensione al gol e dall’altro il ruolo manovriero che lo vedrà spesso giocare palla spalle alla porta e per i compagni, non ne fanno sicuramente un bomber di razza. Un bottino di 5-6 gol è alla sua portata e si prospetta dunque come un 6° slot in lega a 10. Preso a prezzo-base, può rivelarsi un prospetto utile su cui fare affidamento per un voto in situazioni di emergenza e qualche bonus pesante occasionale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy