Klose-Djordjevic, chi la spunterà nell’attacco della Lazio?

Klose-Djordjevic, chi la spunterà nell’attacco della Lazio?

Nel 4-3-3 laziale c’è spazio solo per una punta centrale, come gestirà la coppia mister Pioli?

di Stefano Civini

L’anno scorso si è chiaramente potuto capire che il modulo preferito da Pioli per la sua Lazio è senza dubbio il 4-3-3, dove il tridente offensivo è composto nella maniera più classica, ovvero una punta centrale affiancata da due esterni veloci e abili sia a guadagnarsi il fondo che a cercare la rete. Di questi ultimi ve ne abbiamo già parlato (Candreva e Felipe Anderson), proviamo a fare chiarezza su chi li accompagnerà.

Il passato…

La scorsa stagione Djordjevic riuscì subito a rubare il posto da titolare a Klose, risultando prezioso nel gioco di Pioli. Il serbo si dimostrò abilissimo nel mettersi a completa disposizione della squadra, riuscendo a far salire i compagni col gioco di sponda o svariando su tutto il fronte offensivo. Fino al momento dell’infortunio fu lui il titolare, ma a seguito della frattura del malleolo peroneale destro perse il posto, a favore del tedesco. Miro faticò un po’ di più rispetto al collega nel riuscire ad aprire gli spazi per tutti i novanta minuti, ma riuscì a farsi sentire maggiormente sotto porta grazie al suo cinismo in area di rigore, aspetto nel quale Djordjevic deve sicuramente migliorare. A fine stagione Klose collezionò 13 reti e 4 assist in 31 partite, per una fantamedia di 7,39 Djordjevic, al debutto in serie A, finì con 8 gol e 1 assist in 23 incontri, per una fantamedia di 7.

… e il presente

klose+djordjevicQuest anno si ripresenta il ballottaggio tra i due, ed è veramente dura dire in questo periodo della stagione, dopo pochi giorni dall’inizio del ritiro, chi sarà il titolare tra i due. Fondamentale per capirne di più sarà il preliminare di Champions League. Nel caso la compagine laziale dovesse superarlo, qualificandosi quindi alla massima competizione continentale, si può ipotizzare un maggior impegno di Klose in Europa, grazie al suo carisma e alla maggior esperienza a livello internazionale, lasciando a Djordjevic il compito di guidare il tridente in serie A.

Il consiglio: prendeteli in coppia!

Da parte nostra ci sentiamo di consigliarvi la coppia, prendendoli dunque entrambi nelle vostre rose. Nessuno dei due ha avuto una stagione da top player, per cui i prezzi in fase d’asta non dovrebbero lievitare eccessivamente. Rispetto allo scorso campionato, stavolta dovrebbe essere più semplice riuscire a gestire al meglio la coppia, grazie all’impegno europeo. E i 21 gol fatti segnare dai due potrebbero benissimo ripetersi. A meno che abbiate in lega un estimatore di uno o dell’altro, il che vi farebbe spendere effettivamente troppo, prenderli entrambi potrebbe essere proprio la soluzione migliore, per evitare di comprare solamente quello dei due che poi verrà utilizzato di meno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy