Fantacalcio: Inter, cosa cambia con Joao Mario e Gabigol

Fantacalcio: Inter, cosa cambia con Joao Mario e Gabigol

Nell’ultima settima del calciomercato l’Inter assesta due colpi clamorosi: Joao mario e Gabriel Barbosa (Gabigol). Vediamo come si collocheranno nella squadra di de Boer e cosa cambierà al fantacalcio

di Marco Grano

Due storie a lieto fine quelle di Joao Mario e Gabriel Barbosa, in arte Gabigol. Il portoghese arriva a Milano dopo una lunga telenovela estiva che sembrava non postesse finire bene, vista la distanza (economica) tra l’Inter e lo Sporting Lisbona. Gabigol, invece, è stata una vittoria inaspettata. La corte che Ausilio e soci hanno portato avanti nell’ultimo mese di mercato aveva più di un rivale. Su tutti la Juventus, che per lungo tempo è sembrata la destinazione più probabile. Vediamo cosa potranno dare i due volti nuovi dell’Inter nelle vostre fantasquadre.

JOAO MARIO E GABIGOL: COSA CAMBIA PER DE BOER

Nella conferenza stampa precedente la gara contro il Palermo, seppure non fossero ancora ufficiali, de Boer ha risposto a una domanda sui due giocatori. “Joao Mario può giocare in tutti i ruoli del centrocampo, e anche Gabigol può ricoprire le tre posizioni in attacco.” Ma è importante analizzare il resto della conferenza. Il tecnico olandese pone l’accento più volte su due concetti: migliorare costantemente e avere più opzioni. I due nuovi sembrano perfetti per questa filosofia. Sono due giocatori di valore, che aggiungono qualità alla squadra, e hanno caratteristiche e abilità per ricoprire più ruoli in entrambi i moduli con cui l’Inter giocherà durante la stagione: il 4-3-3 ed il 4-2-3-1.

JOAO MARIO: TUTTOCAMPISTA?

Joao Mario sarà principalmente una delle due mezz’ali del 4-3-3, ma nell’ultimo europeo lo abbiamo “scoperto” come ala (sia a destra che a sinistra) nel Portogallo di Santos, un ruolo che ricopriva anche a Lisbona e che lo rende una validissima alternativa ai due titolari: Candreva e Perisic. Le sue doti atletiche e l’intelligenza con cui gioca, però, possono consentire a de Boer di “rischiarlo” anche come mediano nel 4-2-3-1, al posto di uno tra Kondogbia e Medel.

GABIGOL: UNA MAGLIA PER L’ATTACCO

Gabriel Barbosa è un giocatore offensivo. Destra, sinistra, centro, può giocare in tutte e tre le zone dell’attacco. Le sue caratteristiche, molto più offensive delle due ali titolari, e la sua età, 20 anni il 30 agosto, lo rendono una carta da giocare a gara in corso, magari con un risultato da sbloccare o da ribaltare. De Boer non ha problemi a schierare titolari così giovani e le tre competizioni permetteranno a Gabigol anche di partire dal primo minuto, magari per dare riposo a Icardi.

JOAO MARIO: COSA CAMBIA AL FANTACALCIO

Partiamo da chi ci perde: nessuno. Joao Mario è stato un acquisto voluto sin dall’apertura del mercato. E’ un giocatore che si sposa alla perfezione con il “progetto Inter”: giovane, talentuoso, polivalente. Il suo profilo non va a sostituire qualcuno, se non il partente Brozovic, ma si aggiunge ad una rosa che aveva bisogno di un giocatore come lui. Per le vostre fantarose sarà essenzialmente lo stesso. Non è un top  su cui costruirci attorno il reparto, ma un 3^ slot, in leghe da 10 o più partecipanti, o un 4^ slot, in leghe da 8 o meno partecipanti. Le giocherà tutte, o quasi, e il suo punto forte sarà essenzialmente una media voto sopra la sufficenza condita da sporadici bonus, sia pesanti che leggeri. Qualcuno ha detto Cambiasso?

GABIGOL: COSA CAMBIA AL FANTACALCIO

Parliamoci chiaro, la Serie A non è il campionato brasiliano, e nelle olimpiadi di Rio abbiamo visto come questo ragazzo non sia ancora un giocatore fatto. Il suo apporto all’Inter sarà graduale. Dovrà crescere piano piano e accontentarsi, almeno per l’inizio, di scampoli di parita e gare di coppa. Il giocatore che potrà perdere minuti sarà sopratutto Eder, che essenzialmente ha lo stesso ruolo di alternativa offensiva. Nelle vostre fanta rose non può andare più su di un 6^ slot, 5^ in leghe numerose. Potrebbe salire nelle vostre gerarchie, ma pagarlo come se il craque fosse cosa certa è un errore che non potete permettervi se ambite al titolo nelle vostre leghe. Nota a margine per chi gioca con le riconferme. L’Inter punta sul ragazzo ed il suo percorso di crescita, il prossimo anno, potrebbe avere un’impennata improvvisa .

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy