Inter, Conte vuole un Perisic a tutta fascia

Inter, Conte vuole un Perisic a tutta fascia

Il croato potrebbe abbassare ed estendere il suo raggio di azione piazzandosi come esterno sinistro del centrocampo a 5 targato Conte.

di Giuseppe Ronco
Inter, Conte vuole un Perisic a tutta fascia

Un po’ di beach volley, tanto per staccare, nella sua Croazia: così Ivan Perisic si è preparato all’inizio della nuova stagione in nerazzurro. E già questa, è quasi una notizia. Perché se da un lato le sirene inglese non hanno mai smesso di cantare, dall’altro Antonio Conte è stato estremamente chiaro in conferenza stampa: dedizione alla causa, altrimenti le strade si possono dividere. Con chiunque.

INTER, PERISIC RISPONDE PRESENTE

E lui ha risposto presente: nessun segno di malumore, nessun post ambiguo su Instagram, anzi. E in casa Inter, guardando al recente passato, è già moltissimo. Impegno sul campo e fuori, dove Ivan si è fermato tanto con i tifosi nei primi giorni a Lugano tra una chiacchierata e l’altra con Lazaro, a cui fa da interprete (entrambi parlano tedesco). Ma quello che conta davvero è che il colloquio con Conte è andato a buon fine: il tecnico gli ha annunciato il suo nuovo ruolo, lui lo ha accettato. E volentieri, anche perché in casa Inter si respira un’aria di ambizione e competitività che al vice campione del mondo piace, eccome. Ancora di più ora che, con Icardi alla porta, delle rivalità in spogliatoio non è rimasta che una manciata di aneddoti.

PERISIC A TUTTA FASCIA: COME GESTIRLO AL FANTACALCIO

Non ha bisogno di presentazioni, lui: le due stagioni in doppia cifra di marcature parlano da sole. E listato centrocampista, passa senza se e senza ma come top di reparto. L’anno scorso si è fermato a 8, soffrendo però da un lato le turbolenze che hanno scosso casa Inter, dall’altro le fatiche di un mondiale giocato al massimo e fino in fondo. E sono emersi più che mai i suoi limiti di continuità. Con Conte, però, è un’altra storia, anche perché i suoi esterni devono tenere alta la tensione per tutti i 90 minuti. Abbassare il raggio di azione e ampliarlo totalmente su tutta la corsia laterale sicuramente ne migliorerà il rendimento. Ottimo tackle, impressionante facilità di corsa, con una zona di gioco così ampia può davvero risolvere quel suo problema annoso del 5 in pagella e aumentare il suo bottino di bonus leggeri. Aspetto negativo? La doppia cifra in marcatura potrebbe diventare solo un ricordo di tempi andati. E di questo, in sede d’asta, dovete assolutamente tenere conto: strapagarlo come centrocampista goleador quest’anno è un rischio alto. Andateci, e fino in fondo, ma occhio a non sfondare di molto il 10% del budget.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy