Infortunio Danilo, ecco come cambia la difesa dell’Udinese senza di lui

Il capitano dei friuliani ha riportato una lesione al bicipite femorale che lo terrà lontano dai campi, in attesa del comunicato ufficiale, per circa 45 giorni circa. Vediamo come cambierà la retroguardia dell’Udinese durante la sua assenza.

di Mimmo Albans

Brutta tegola in casa Udinese; a complicare un avvio tutt’altro che esaltante (raccolti solamente 3 punti sino ad ora), arriva la notizia dell’infortunio da Danilo. Il giocatore non scenderà in campo per circa 45 giorni e Delneri è costretto a sostituire una pedina che reputava inamovibile nel suo scacchiere.

UDINESE, CHI SOSTITUIRÀ DANILO?

Il sostituto del capitano è Gabriele Angella. Spetterà a lui il compito di rimpiazzarlo ed affiancare l’ormai certezza Nuytinck, che andrà rivalutato senza l’esperta guida di Danilo al proprio fianco. Possiamo definire Angella come un difensore centrale con il vizietto del gol; nella stagione 2013/2014 in Championship con la maglia del Watford fu autore di 8 gol, mentre l’anno prima segnò 4 gol proprio con la maglia dell’Udinese in sole 14 partite disputate. Tuttavia, nonostante nel gioco aereo sia un maestro, non possiamo dire lo stesso per quanto riguarda la sua tenuta difensiva che mostra molte lacune. Lo dimostra anche la MV dell’ultimo anno tutt’altro che esaltante (5,61).

Un’altra possibilità potrebbe essere quella di vedere una difesa a 3, come successo nell’ultima sfida contro la Roma. In tal caso, ai sopracitati Angella e Nuytinck si potrebbe aggiungere Samir per comporre il terzetto, visto anche che il brasiliano nasce come centrale. Così facendo sulle fasce a centrocampo, in un ipotetico 3-5-1-1, aumenterebbe l’appetibilità di Widmer (Stryger Larsen gli lascerà il posto non appena lo svizzero sarà pienamente recuperato dall’infortunio) e Giuseppe Pezzella.

Resta invece più indietro nelle invece gerarchie Bochnniewicz, il giovane polacco difficilmente potrà sopravanzare Angella nelle gerarchie come prima alternativa.

CONSIDERAZIONI FINALI

Nel caso si abbiano dei mercati imminenti, o settimanali, può convenire buttare un nichelino su Angella. Il buon Gabriele non ha nulla da perdere e sarà lui che approfitterà dell’assenza di Danilo per provare a convincere l’allenatore a suon di buone prestazioni. Ai fantallenatori, invece, l’arduo compito di provare a prevedere, e riuscire a prendere, la sua possibile inzuccata vincente. Non possiamo però considerarlo come un difensore da modificatore, poiché i suoi voti saranno tendenzialmente insufficienti. Nuytinck si troverà invece con un partner diverso, bisognerà vedere se ne risentirà, ma vista la buona personalità che ha dimostrato in questo avvio pare difficile possa crollare. Per quanto riguarda l’aumento di appetibilità degli esterni, ad oggi pare difficile che l’Udinese possa mutare il suo assetto dal 4-3-3 al 3-5-1-1. Probabilmente, già a partire dall’importante anticipo di sabato alla Dacia Arena contro la Sampdoria, si potrà avere qualche informazione in più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy