Genoa, il possibile impatto di Giuseppe Rossi al Fantacalcio

Genoa, il possibile impatto di Giuseppe Rossi al Fantacalcio

Giuseppe Rossi è il tipo di attaccante che mancava al Genoa. Cerchiamo di capire il suo possibile impatto sulla squadra e al Fantacalcio

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

La storia di Giuseppe Rossi è ormai conosciuta dal grande pubblico: un talento unico, dalla tecnica pregevole, tormentato dai continui infortuni e da una girandola di prestiti. In Italia l’abbiamo potuto apprezzare prima al Parma e poi alla Fiorentina, e proprio i tifosi viola lo ricordano ancora dopo la tripletta al Franchi contro la Juventus. Ora ‘Pepito’ arriva alla corte di Ballardini in quel di Genova, dove è già stato rilanciato un altro talento che sembrava ormai perduto, quello di Adel Taarabt. Cerchiamo, quindi, di capire come Rossi potrebbe inserirsi dentro le rotazioni dell’attacco del Genoa e che impatto potrebbe avere al Fantacalcio.

LO SPAZIO A DISPOSIZIONE DI ROSSI

Nell’attuale 3-5-2 utilizzato da Ballardini la coppia d’attacco designata è l’atipico duo Pandev e Taarabt. Il tecnico ha dichiarato più volte di voler passare all’impiego di un terzo attaccante, aprendo le candidature di Lapadula, Galabinov e appunto Rossi, che anche in caso del classico 3-5-2 potrebbe giocare al posto di entrambi i titolari.

In questa lizza per una maglia da titolare, Rossi potrebbe spianarsi la strada grazie alle sue caratteristiche: è in grado di far qualsiasi cosa con il pallone e, per questo motivo, è un genere di attaccante che mancava nella rosa del Genoa. L’unica variabile è la sua condizione fisica, ma con il passare delle giornate dovrebbe trovare tempo e spazio per mettere in mostra quel che è in grado di fare. Inizialmente dovrebbe ritagliarsi un ruolo a partita in corso: per ora gli attaccanti più quotati sono altri.

IL POSSIBILE IMPATTO DI ROSSI

Tuttora il suo possibile andamento rimane indecifrabile, si è visto per pochissimi minuti in Coppa Italia con la Juventus e nel finale di Torino-Genoa. E’ un giocatore che comunque ha una forte propensione per il bonus, sia leggero che pesante, e proprio per questo si presenta come una scommessa molto intrigante.

Bisogna annotare che, anche dopo la lunga serie di infortuni, non ha mai perso il feeling con la porta: 14 i gol messi a segno nel corso delle ultime due stagioni (in circa 35 partite di tempo effettivo), nelle quali non ha mai giocato con grande continuità. Allo stesso tempo, per controbilanciare, è molto probabile che si giocherà le sue chance di rilancio nell’ultima parte della stagione.

E’ un giocatore chiaramente da ultimo slot, consigliabile a chi ha un reparto offensivo molto solido con almeno quattro titolari. Per chi invece, a fine asta di riparazione, non ha pretese di titolarità e ha un minimo di budget rimasto, è meglio investire nel possibile rilancio di Rossi che in altri attaccanti dalle basse pretese e che difficilmente schierereste.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy