Fantacalcio Fiorentina: Tello sarà utile per il finale di stagione?

Nella Fiorentina la corsia di sinistra non ha un padrone: Milic è stato oramai accantontato, ed Olivera sta affrontando la concorrenza di Tello. Vediamo quindi cosa aspettarsi dallo spagnolo per questo finale di stagione.

di Francesco Spada, @MoradinGE

Spesso durante la stagione le gerarchie cambiano, anche in maniera netta. Nella Fiorentina la gestione delle fasce è stata un vero calvario, visto che ad inizio stagione Tello presidiava la corsia di destra e Milic quella di sinistra, per poi passare alla coppia Chiesa-Olivera ed infine ancora con Tello spostato a sinistra. L’unica certezza è l’inadeguatezza di Milic alla serie A, a sinistra però il ballottaggio continuerà ad esserci fino a fine stagione visto che Olivera e Tello sono giocatori diametralmente opposti: l’uruguagio in fase difensiva è più presente anche se ancora molto rude, mentre lo spagnolo ha mezzi offensivi interessanti, ma che sta facendo molta fatica a esprimere con continuità trovando colpi a sprazzi. Colpi che però risolvono le partite.

FIORENTINA, UN OCCHIO AL CALENDARIO

Come sopra descritto a causa delle caratteristiche diverse tra i due possiamo ipotizzare un utilizzo di Olivera in partite più “complicate”, mentre quello di Tello in match dove la squadra gigliata vorrà fare la partita ed attaccare l’avversario con maggiore continuità. La Fiorentina deve ancora affrontare 3 big (Lazio e Inter in casa, Napoli in trasferta) con le quali sarà difficile ipotizzare una partita d’attacco, mentre sulla carta vi saranno incontri più che abbordabili con tante avversarie che navigano nelle parti basse, nel dettaglio si trattano di Crotone e Palermo in trasferta, Bologna, Empoli e Pescara in casa. Le altre due sfide mancanti sono Sassuolo e Sampdoria entrambe in trasferta, insomma un calendario favorevole che può consentire ai viola di rientrare nel giro Europa, dando magari un alto minutaggio a Tello.

TELLO AL FANTACALCIO, UN UNICO PROBLEMA

Per quanto riguarda la titolarità abbiamo analizzato ed ipotizzato la situazione, il vero problema di Tello è la poca concretezza nell’arco dei 90 minuti. Se prendiamo in analisi le ultime partite in cui è andato a bonus, si può notare come fino all’episodio del gol o assist lo spagnolo non si era mai fatto vedere in maniera significativa durante la partita, rendendolo troppo propenso all’insufficienza qualora non portasse bonus. Contro il Cagliari per esempio ha fornito l’assist vincente, ma poco prima si era perso Sau in area nell’azione del palo, il che conferma quanto detto sopra.

Per il termine della stagione Tello è una buona arma ma di difficile utilizzo, bonus in arrivo in qualsiasi momento ma una non certa titolarità ed una scarsa consistenza nell’arco dei 90 minuti lo rendono incline al votaccio; possiamo quindi considerarlo una scommessa per ogni partita… non ricorda forse un certo croce o delizia Ilicic?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy