Fiorentina, quali possibilità per Vlahovic al Fantacalcio?

Fiorentina, quali possibilità per Vlahovic al Fantacalcio?

Analisi sul giovane attaccante viola che non ha ancora visto il campo in questa stagione.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Zero minuti giocati fino ad ora in campionato e poca considerazione da parte dell’allenatore che nell’ultima giornata gli ha preferito persino Thereau, che non vedeva il campo da mesi. Ma quale potrebbe essere il futuro al Fantacalcio per il giovane attaccante della Fiorentina, Dusan Vlahovic? Lo abbiamo chiesto ai nostri esperti Fiorentina del forum, e questa è ciò che pensano del talento serbo classe 2000.

VLAHOVIC AL FANTACALCIO, QUALE FUTURO?

Vlahovic è un buon prospetto che ha più anni d’età sulla carta anagrafica che gol segnati tra i professionisti. Il che è tutto dire, considerato che gli anni sono soltanto diciotto. Tra due-tre stagioni, se nel frattempo non si sarà perso per strada, potrebbe diventare un ottimo giocatore professionista. Pensare però di risolvere le evidenti lacune d’attacco della Fiorentina con un diciottenne che non era titolare nemmeno in Serbia, è come prendere un bambino che ha appena fatto un compito di matematica di terza media da sette e metterlo a riscrivere una manovra finanziaria che piaccia di più all’Unione Europea.

Tradotto in soldoni, la soluzione non è certo migliore del pur notevole problema e lo stesso si può dire del trentaseienne claudicante Thereau, che soltanto a Bologna ha fatto la sua prima comparsata stagionale. Senza contare che guardando una qualsiasi partita della Fiorentina si capisce che il problema non è del solo Simeone, ma di tutto l’attacco, con l’unica parziale eccezione di Chiesa, e la mancanza di gioco in tutto ciò ha un ruolo fondamentale: per cui affidare tutto a un centravanti alto quasi due metri, una boa d’area che le occasioni non se le crea certo da solo, sarebbe una non-soluzione anche se per ipotesi Vlahovic fosse più maturo della sua età.

Se diciamo che il ragazzo potrebbe fare qualche minuto in più, nel finale, perché tanto peggio di un Simeone stanco non potrebbe fare, allora il discorso può anche starci, ma ritenerlo una vera e propria risorsa della prima squadra è stato uno dei peggiori tra i tanti errori che anche quest’anno Corvino ha commesso sul mercato. L’unica vera soluzione è andare avanti con Simeone almeno fino a gennaio, anche per non bruciare contemporaneamente sia lui che Vlahovic, sperare che nel frattempo Pioli dia un po’ più di gioco, e infine prendere un’alternativa realmente decente all’ex genoano e magari pure una mezzapunta, più affidabile di Pjaca e Mirallas, che aiuti maggiormente il Cholito.

Poco spazio o quasi nulla, dunque, per Vlahovic in questa stagione, con il giocatore che nelle rose al Fantacalcio è da prendere solo come prospetto primavera da considerare “pronto” solo tra qualche stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy