Fiorentina, Igor può impensierire Caceres?

Fiorentina, Igor può impensierire Caceres?

Appena arrivato dalla Spal il brasiliano ha avuto modo di mettersi in mostra, ma dalla prossima settimana dovrebbe rientrare Caceres. Quante possibilità ha di impensierirlo?

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni
Igor

A causa della squalifica la settimana scorsa e di problemi familiari questa settimana, Martin Caceres ha lasciato spazio al neo arrivato in casa viola: Igor Julio Dos Santos De Paulo, meglio noto come Igor. Il difensore brasiliano che fino allo scorso anno giocava nel campionato austriaco – di proprietà del Red Bull Salisburgo dove non ha però mai giocato, è stato in prestito prima al Wolfsberger e poi all’Austria Vienna – si è messo in mostra nella prima parte di campionato con la maglia della Spal. Risultando forse il migliore dei difensori biancazzurri, è riuscito a convincere Pradé a fare un’offerta alla Spal che alla fine lo ha ceduto ai viola per 7 milioni più il 20% della futura rivendita.

IGOR PUÒ DIVENTARE TITOLARE?

Le prime due partite con la maglia viola, sulla carta, non erano affatto semplici. Juventus e Atalanta non sono certo due squadre facili da affrontare, soprattutto per un giocatore che, da un giorno all’altro, cambia contesto e viene subito lanciato in campo. Eppure, giocando con il fisico e dimostrando una certa maturità, disputa due ottimi match nonostante la Fiorentina raccolga zero punti. Da sottolineare come, nonostante gli avversari si chiamassero Douglas Costa e Ilicic e nonostante lo scarso supporto di Dalbert in fase difensiva in entrambe le partite, sia riuscito a non lasciarsi travolgere dalla pressione e a non snaturare il suo gioco fatto tanto di anticipi e giocate a volte rischiose.

Questo potrebbe portare Iachini a valutare bene a chi affidare il ruolo di terzo di sinistra nella difesa a tre. Perché se è vero che Caceres ha maggior esperienza, bisogna dire anche che il difensore uruguaiano ha 32 anni – dieci in più del nuovo compagno di squadra – e non dà certezze dal punto di vista fisico considerati i tanti infortuni in carriera.

Secondo noi, però, il posto di terzo di sinistra nella difesa di Iachini, resterà a Caceres finché l’uruguaiano starà bene. Nonostante Igor stia ben figurando, questi primi mesi in viola per lui saranno più un apprendistato in vista della prossima stagione. Se dobbiamo pensare che qualcuno potrebbe perdere il posto in favore del brasiliano è, invece, l’altro brasiliano: Dalbert.

L’esterno ex Inter, dopo un buon momento iniziale, sembra non riuscire più a ingranare e non è detto che Iachini, visto il buon momento di Igor, non decida di sperimentare. Perché non bisogna dimenticare che Igor ha dimostrato di poter giocare anche da esterno, soprattutto se dietro di sé ha un difensore che possa aiutarlo in fase di copertura.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy