Fantasoccorso: consigli sui dubbi della 15a giornata al fantacalcio

Fantasoccorso: consigli sui dubbi della 15a giornata al fantacalcio

Ecco i dubbi e i ballottaggi più serrati per la 15a giornata del fantacalcio

di Emiliano Prosperi

Eccoci qui in vostro aiuto con il fantasoccorso, per risolvere i dubbi più importanti al fantacalcio.
Siamo alla 15° giornata di campionato. Queste sono le partite del week-end:
Lazio-Juventus
Torino-Roma
Inter-Genoa
Bologna-Napoli
Frosinone-Chievo
Verona-Empoli
Fiorentina-Udinese
Atalanta-Palermo
Sampdoria-Sassuolo
Carpi-Milan

1. Lulic out: Candreva e Felipe Anderson titolari?

Con l’assenza di Lulic difficile pensare ad una difesa a 3 o ad un 4-4-2 che risulterebbe troppo offensivo per via della mancanza di un esterno sinistro in grado di fare la doppia fase. Sulle ali a sorpresa possibile inserimento di Kishna a sinistra con Candreva a destra e Felipe Andersonpartente dalla panchina. Probabile la riproposizione di Milinkovic-Savic come raccordo tra centrocampo e attacco. Intoccabili Parolo e Bigliadavanti alla difesa.
Il terminale offensivo sarà molto probabilmente Klose.

2. Dybala intoccabile. Chi fra Mandzukic, Morata e Zaza?

Dybala è il punto fermo dell’attacco bianconero. E chissà che le parole al miele spese da Allegri su Morata non significhino qualcosa dopo le 3 panchine consecutive dello spagnolo tra campionato e coppa. Alvaro è in ballottaggio serrato con Mandzukic, in grande forma, ma occhio anche a Zaza che dopo il buon impatto avuto da subentrante a Palermo potrebbe essere la sorpresa di formazione.

3. Icardi in panchina? Perisic recupera?

Confermatissimo Ljajic anima della squadra contro il Napoli che agirà su uno degli esterni, ancora non è chiarissimo quale, poiché insieme al talento serbo dovrebbe tornare dal primo minuto Jovetic. Icardi potrebbe pagare l’ennesima brutta prestazione e lasciare spazio a uno tra Palacio e Biabiany. Il Trenza nel caso sarebbe il preferito poiché la freschezza atletica del francese ex Parma garantirebbe quel quid in più a gara in corso. In questa circostanza la punta centrale sarebbe Jojo con Ljajic a sinistra e il terzo a destra. Perisic non sta benissimo e potrebbe essere risparmiato, o al limite, andare in panchina.

4. Il nuovo Verona di Del Neri: 4-4-2 o 4-3-3?

Del Neri ha spesso giocato con il 4-4-2, ma fin dalla conferenza stampa di presentazione, ha dichiarato che, almeno inizialmente, dovrebbe riproporre il 4-3-3 a cui eravamo abituati con Mandorlini. Molto difficile che venga attuato il nuovo modulo, dato che mancano elementi importanti come J.Gomez-Pazzini-Siligardi.
Gollini titolare. Difesa a 4 con Moras e Marquez centrali; Pisano-Souprayen, rispettivamente, a destra e a sinistra, titolari sulle fasce.
A centrocampo confermati Viviani e Hallfredsson, per il terzo posto a centrocampo favorito Ionita, insidiato da Sala, qualora dovesse recuperare.
Toni si collocherà al centro dell’attacco. Ai suoi lati, nel 4-3-3, possibile conferma per Tupta e Jankovic

5. Babacar e Kalinic entrambi titolari?

Nell’ambiente viola si vocifera di un ipotetico attacco Babacar-Kalinic, l’ipotesi non è del tutto da escludere anche se sembra improbabile al momento, in tal caso sarebbe Ilicic a farne le spese con Rossi possibile subentrante per una delle due punte tornando al suo ruolo naturale.
In caso di formazione tradizionale Ilicic (favorito su Rossi e Mati Fernandez) con al suo fianco Borja Valero. Davanti Kalinic che dovrebbe aver smaltito la “tumefazione” delle ginocchia e dovrebbe spuntarla ai discapito di Babacar.

6. Lo Zamparini furioso: 3 giocatori fuori rosa

Non poteva esserci scenario peggiore, per la trasferta di Bergamo, di un Palermo eliminato dalla Coppia Italia in casa da una squadra di Lega Pro e con il fumine a ciel sereno dell’epurazione di Maresca, Drapelà e, soprattutto, Rigoni.
Per la società restano in rosa, ma fuori dal progetto tecnico e non verranno più convocati in attesa di sviluppi di mercato.
A tutto ciò si aggiunge le squalifiche di Vazquez e Struna. Formazione obbligata dunque per Ballardini con Trajkovski che dovrà sostenere Gilardino in attacco.

7. Muriel in panchina punitiva? Tridente per Montella.

Muriel è apparso fuori forma e svogliato nelle ultime due uscite e questo non deve aver certo fatto piacere a Montella che sul colombiano puntava parecchio, possibile così una panchina punitiva per far capire al giocatore che deve darsi una “svegliata”, si apre così la strada per il giovanissimo Bonazzoli che non aspettava altro che una chance così, come sempre c’è anche l’incognita Cassano che è fuori forma anche lui ma che è comunque difficile da tenere fuori per far giocare un ragazzino.
Ovviamente una delle punte sarà Eder e quindi l’ultimo posto da giocatore offensivo se lo giocano Carbonero e Lazaros  con il colombiano favorito.

8. Niang titolare. Luiz Adriano di nuovo in panchina?

Dopo l’exploit della scorsa giornata la coppia d’attaco sarà quasi sicuramente quella formata da Bacca e Niang con Luiz Adriano inizialmente in panchina. Il brasiliano va in gol da due partite consecutive, per lui quindi sembra scontato un ingresso a partita in corso. In caso di 4-3-3, l’ultimo posto del tridente sarebbe occupato da Cerci.
Sperando di esser stato di aiuto, in bocca al lupo a tutti per il vostro fantacalcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy