Fantascambi: Jankto o Cristante?

Domanda da amanti dei dettagli oggi: ma sono proprio i dettagli a fare la differenza tra una stagione da incorniciare ed un’annata di rimpianti!

di Matteo Di Sabatino

Eccoci con Fantascambi, la rubrica che vi aiuta a sciogliere i dubbi che vi attanagliano nelle notti insonni pre-formazione! Oggi vogliamo cimentarci con una domanda che stimola i nostri ricercatori a dare il meglio, l’amico amosgitai vorrebbe sapere su chi sia meglio puntare tra Jankto e Cristante. Proviamo a risolvere il dilemma.

FANTASCAMBI: JANKTO O CRISTANTE?

Partiamo subito dal talentuoso ceco, l’anno scorso è stato un piccolo crack fantacalcistico, ben 5 gol e 4 assist tanto che quest’anno siamo sicuri non sia passato inosservato ai nastri di partenza. Nell’Udinese di questa stagione targata ancora Del Neri, il ragazzo è ripartito da dove aveva lasciato, ovvero titolare nel centrocampo a tre con licenza di inserirsi e far male alle difese avversarie. La partenza stentata dei friulani sembra non aver influito sulle prestazioni del giocatore, tanto che al momento parliamo di un 6 abbondante di media in 7 presenze (di cui 5 sconfitte) con un gol e 2 assist. Anche sotto il profilo tattico pare essersi maggiormente disciplinato, fatto che mister Del Neri apprezza particolarmente. Dopo un anno di rodaggio nella massima serie, siamo sicuri che Jakub possa solo incrementare il bottino di marcature. Qui parliamo di un autentico talento che ha bisogno solo di crescere con calma (è un classe ’96), ed Udine notoriamente è un’isola felice che aiuta tutti i suoi giovani prospetti a rendere al meglio.

Passando a Cristante, fino a questa stagione pareva essere uno dei tanti talenti bruciati per la troppa fretta di arrivare in alto; poi, a metà della scorsa stagione, dopo una travagliato rientro in Italia al Pescara, l’incontro con mister Gasperini che è una specie di Re Mida con i giovani. Alle aste iniziali sarà sicuramente stato sottovalutato, complice anche il ritorno di De Roon che si candidava a titolare fisso nella mediana della Dea,  invece sono già 6 le presenze, con una media che sfiora il 6.5, e due gol all’attivo. Nell’ultima settimana anche la chiamata di Ventura per la Nazionale maggiore, a certificare l’ottimo momento che il nerazzurro sta vivendo.

Tirando le somme, su chi converrebbe puntare per il vostro centrocampo? Mai come oggi l’interrogativo è di difficile risoluzione, visto che il tasso tecnico ed i probabili bonus dei due giocatori non sono molto distanti, quindi cerchiamo di appellarci a dati obiettivi. Anzitutto, le due compagini lottano per obiettivi molto diversi: l’Udinese punta ad un campionato tranquillo, l’Atalanta dopo essersi seduta al tavolo dei grandi pare proprio volerci rimanere per molto tempo, questo significa turnover e risultati a sorpresa, soprattutto nei turni infrasettimanali. Poi c’è il discorso delle ambizioni personali: Jankto difficilmente andrà al Mondiale con la Repubblica Ceca, invece per Cristante, dopo due stagioni difficili, si aprono addirittura spiragli di convocazione per Russia 2018, siamo sicuri che Bryan tornerà caricato a pallettoni dall’esperienza azzurra. Inoltre, fatto da non trascurare, si continuano a rincorrere voci di un possibile trasferimento di Jankto alla corte di Montella come vice Kessie; in questo caso, da un titolare col bonus in canna vi ritrovereste con un panchinaro che dovrà affrontare il mare magnum dei centrocampisti rossoneri.

Date tutte queste considerazioni, il nostro consiglio è di puntare su Cristante. Ripetiamo che non si tratta di un discorso basato su considerazioni prettamente tecniche, ma più su considerazioni generali. Dunque, se voleste contravvenire alla nostra indicazione, sarebbe più che comprensibile…. d’altronde, è in questi momenti che si vede un grande fantallenatore!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy