Fantacalcio, Spezia: la disamina degli esperti sulla rosa dopo 7 gare

Ecco una disamina sulla rosa dello Spezia da parte dei nostri esperti dopo le prima 7 giornate di campionato

di Francesco Spada, @MoradinGE

Il nostro forum è un punto di incontro per molti appassionati di fantacalcio, il nostro staff segue ogni squadra di Serie A ed è sempre pronto a rispondere alle domande dell’utenza. Raccogliamo qui la disamina degli esperti Spezia sulla squadra dopo le prima 7 gare.

SPEZIA, IL PUNTO SULLA DIFESA

Bastoni scala qualche gerarchia ai danni di Dell’Orco poiché sta rispondendo positivamente quando chiamato in causa. Vedremo, però, con il rientro di Ramos come andrà a finire. Anche Chabot sta rispondendo molto bene ma fuori c’erano Erlic e soprattutto Ismajli, quest’ultimo è stato preso per giocare titolare al 100% e quindi bisognerà vedere chi tra Chabot ed Erlic gli farà posto: al momento quindi Erlic ed Ismajli sono i titolari. Terzi per l’età che ha si siederà e farà da chioccia da buon capitano, giocando solo in caso di necessità o dove il mister decida di sfruttare la sua grandissima esperienza in partite particolari. Sala, ad oggi, resta avanti a Ferrer e Mattiello ma potrebbe cambiare la situazione a causa dei frequenti acciacchi fisici che perseguitano l’ex Spal. I vari Dell’orco, Vignali e Capradossi per un motivo o per un altro restano ad oggi indietro nelle gerarchie. Tutto , però, da vedere e verificare al rientro di Capradossi una volta ristabilitosi.”

SPEZIA, LA DISAMINA SUL CENTROCAMPO

“L’unico che per caratteristiche tecniche e doti balistiche può essere il sostituto naturale di Bartolomei è l’argentino Estevez, di fatti non appena ripresosi dall’infortunio ed entrato in forma ma soprattutto nei dettami tecnici del mister, ha esordito dal primo minuto proprio al posto dello sfortunato ex Cittadella, fuori per infotunio. Ricci è il regista titolare e ha dietro Sena in primis ed Agoumè (questi due calciatori, volendo, possono giocare anche mezzali come hanno già dimostrato in caso di estrema necessità). Dietro Maggiore troviamo, infine, il buon Pobega che all’occorrenza può giocare anche sull’out sinistro come già ha fatto, il ragazzo sta facendo molto bene e soprattutto sta vedendo la porta. Sicuramente giocherà molte partite sia da subentrante che dall’inizio in caso di necessità . Le mezzali a centrocampo ruoteranno sempre durante tutto il campionato sia dal primo che da subentranti, in particolare Pobega ed Estevez su tutti, con in seconda battuta Sena ed Agoumè. Più indietro nelle gerarchie troviamo di conseguenza i vari Deiola, Acampora, Mora, Mastinu e Boloca con la possibilità Agudelo in caso di emergenza”.

SPEZIA, LA SITUAZIONE IN ATTACCO

Gyasi e Verde restano ad oggi fondamentali per quello che richiede Italiano alle ali: spirito di sacrificio e costanza. Loro due si stanno facendo apprezzare molto per questi doti in particolare. Dietro nelle gerarchie troviamo Farias ed Agudelo che giocheranno comunque con frequenza. Il discorso delle ali è simile a quello delle mezzali, ovvero gireranno spesso e volentieri. Galabinov resta la punta centrale titolare ad oggi, ma il rientro di Nzola aprirà sicuramente un ballottaggio importante tra i due e le soluzioni con quest’ultimo possono essere molteplici. Il francese può giocare in tutti e tre i ruoli dell’attacco, quindi non è escluso che possa giocare anche ala con Galabinov punta in caso il mister voglia sfruttare in determinate partite la fisicità di entrambi: vista, però, la fragilità del bulgaro noi crediamo che Nzola ne giocherà comunque tante da punta centrale durante il campionato. Più staccato nelle gerarchie troviamo Piccoli che vista l’attuale situazione si vede chiudere un po’ le porte, resta il fatto che il ragazzo dovrà crescere e mettere anche lui minuti nelle gambe, starà al mister prendersene cura (come sta già facendo egregiamente con tutti i giovani) ed inserirlo in determinate partite.”

Probabile formazione titolare Spezia: Zoet – Sala, Erlic, Ismajli, Marchizza – Bartolomei, Ricci, Maggiore – Verde, Galabinov, Gyasi

Attiva Magic, il fanta-concorso con il montepremi più ricco d’Italia, vinci una Jaguar e diventa il Magic Allenatore più famoso d’Italia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy