Fantacalcio Roma: scopriamo chi potrebbe battere il prossimo rigore

Fantacalcio Roma: scopriamo chi potrebbe battere il prossimo rigore

Stagione maledetta dagli 11 metri per i giallorossi. Dopo gli errori di Perotti e Dzeko ora è arrivato anche l’errore di Florenzi. Chi sarà il prossimo a presentarsi sul dischetto?

di Kenny Padulano, @KTeamLegend

Nel periodo nero per la Roma si inserisce anche la maledizione dagli undici metri che sicuramente sta condizionando i risultati della squadra. Dopo aver trovato in Perotti un autentico specialista lo scorso anno, con 9 rigori segnati su 9 calciati, probabilmente Di Francesco non si aspettava di dover affrontare un problema come questo. El Monito ha sbagliato quest’anno i suoi primi 2 rigori in carriera, contro Cagliari e Udinese, ed ai suoi errori si sono aggiunti quello di Dzeko, contro il Torino in coppa Italia, e ora quello, decisivo, di Florenzi ieri sera. Ma se molti sono rimasti sorpresi nel vedere il numero 24 presentarsi sul dischetto in realtà era una delle scelte più indicate, tanto che Di Francesco a fine partita ha confermato che fosse lui l’incaricato designato. Vediamo infatti insieme un po’ di statistiche.

STATISTICHE SU RIGORE

Partiamo col precisare che in campo non c’erano né Perotti né De Rossi, che erano e restano i primi due rigoristi della squadra. Perotti prima dei due errori di quest’anno aveva uno score di 15 su 15 in carriera, e Di Francesco aveva già ribadito di ritenerlo uno dei migliori specialisti e quindi la sua prima scelta. De Rossi è sempre visto come un rigorista non eccellente, ma in realtà la sua statistica è di 11 segnati (12 se consideriamo quello discretamente importante calciato il 9 luglio 2006 a Berlino), ed appena 2 errori, entrambi tra l’altro 10 anni fa, nella stagione 2007/08. Ecco perché la seconda scelta rimane lui, a maggior ragione con la fascia sul braccio.

La stessa fascia che ieri ha spinto Florenzi sul dischetto. Il ragazzo di Vitinia prima di ieri aveva 6 rigori segnati, sebbene 5 in primavera e solo uno in prima squadra nel 2015 contro il Torino, e nessun errore. Vedersi respingere il tiro da Viviano è stato quindi un inedito nella sua carriera. Cosa che sicuramente non si sarebbe potuta dire di Dzeko che ricordiamo ha uno score davvero poco invidiabile: 18 rigori calciati, solo 10 realizzati. Ne sbaglia quasi uno su due.

POSSIBILI ALTERNATIVE

Allora se dovesse verificarsi nuovamente una situazione senza Perotti e De Rossi in campo, chi si presenterebbe ora sul dischetto? Non è escluso possa andare ancora Florenzi, forte appunto del primo errore in carriera ieri sera, ma ci sono altri candidati. Molti hanno pensato subito a Kolarov, visto il suo gran piede sinistro, ma va detto che la sua statistica dal dischetto ricorda molto quella dell’amico Dzeko: 3 gol e 3 errori per ora, non esattamente uno specialista. Meglio di lui aveva fatto Strootman, rigorista ai tempi della Roma di Rudi Garcia, tanto che con la Roma lui è a 3 gol su 3, mentre ne aveva fallito uno ai tempi del campionato olandese. Con Di Francesco in panchina, ai tempi del Sassuolo, hanno già tirato anche Pellegrini e Defrel, entrambi un tiro, un gol. Mentre curiosamente El Shaarawy, altro possibile candidato, non ha mai avuto occasione in carriera di calciare dal dischetto durante una partita ufficiale. Segno che non deve mai aver colpito particolarmente i suoi allenatori in allenamento su questo fondamentale. A differenza ad esempio del giovane Under che li tira dai tempi delle nazionali giovanili e sinora non ne ha fallito uno. (3 tiri 3 gol).

Il terzo nome dunque è difficile da sciogliere, Florenzi, Dzeko e Strootman sembrano tutti e 3 possibili candidati, a cui aggiungere magari Pellegrini. Più staccati forse gli altri nomi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy