Fantacalcio Pescara: come cambia la difesa con Bovo e Stendardo

Due innesti di esperienza per mister Oddo. Tante opzioni a disposizione del tecnico pescarese

di Francesco Spadano, @francespadano

I nuovi acquisti biancazzurri, Bovo e Stendardo, sono già a disposizione di mister Oddo. Arrivati con l’intento di rafforzare un reparto, evidentemente, troppo debole per la Serie A. Il numero delle reti subite parla chiaro: in media, quasi due reti a partita.

PESCARA: COME CAMBIA LA DIFESA CON BOVO E STENDARDO

Ci sono buone possibilità che il tecnico abruzzese Oddo possa continuare con uno schieramento difensivo più accorto, puntando su tre centrali e due terzini con il compito di coprire tutta la fascia. Questa idea tattica permetterebbe l’impiego contemporaneo di almeno tre elementi tra Bovo, Stendardo, Gyomber Torino Bovoe Campagnaro.
Tra i due nuovi arrivati, probabilmente, Bovo avrà più chance di diventare un titolare fisso della difesa biancazzurra. Questo sia per una questione anagrafica e di condizione, che per una maggiore duttilità tattica. Bovo, infatti, può giocare nel terzetto difensivo, sia centralmente che sul centro destra, oltre a poter agire come terzino destro in una difesa a 4 (al posto di Zampano o con l’avanzamento di quest’ultimo sulla linea dei centrocampisti). Sia Stendardo che Bovo sembrano, comunque, più adatti a giocare con uno schieramento a 3 che a 4. Le gerarchie difensive sono ancora tutte da verificare visto che i due nuovi acquisti sono a disposizione da pochi giorni. Tuttavia si può provare ad ipotizzare che in uno schieramento a tre sia Stendardo che Bovo possano essere titolari. Per l’altro posto ballottaggio tra l’esperto Campagnaro e il giovane Gyomber (entrambi spesso con problemi fisici durante questa prima parte di stagione). In uno schieramento a 4 c’è la possibilità che entrambi possano essere i due centrali titolari, questo, però, significherebbe l’accantonamento, non facile, del leader Campagnaro.

CHI SCEGLIERE AL FANTACALCIO?

A livello fantacalcistico, tra Bovo e Stendardo è preferibile puntare sul primo, sia per la maggiore titolarità che per la possibilità di battere una buone dose di piazzati, magari anche i rigori, vista la situazione particolare dei rigoristi biancazzurri. Le gerarchie, infatti, non sono ancora definite, come indicato dallo stesso Oddo nelle scorse settimane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy