Fantacalcio Milan, rebus attacco: chi prendere tra Cutrone, Suso, Kalinic e Andrè Silva?

L’attacco rossonero è un enigma, lo stesso Vincenzo Montella deve ancora decidere il centravanti titolare. Scopriamo insieme su chi puntare in questa stagione.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Dopo un mercato scoppiettante, è tempo di aste e analisi.  Molti fantallenatori, difatti, guardano al reparto avanzato rossonero chiedendosi su chi  si possa puntare tra Kalinic, Andrè Silva, Suso e Cutrone in sede d’asta. Stiliamo una breve analisi sull’appetibilità di tutti e 4 gli avanti rossoneri:

NIKOLA KALINIC

Giocatore fortemente voluto da Montella e che pare, quindi, sposarsi bene con le idee di gioco del tecnico rossonero. Si preannuncia un ballottaggio serrato con Andrè Silva per il ruolo di punta centrale nel 4-3-3 (senza dimenticare il giovane Cutrone), dove l’ex Fiorentina parte inizialmente avvantaggiato data la sua lunga militanza nel calcio italiano. Ad ogni modo, in caso di apertura al 3-5-2, i due attaccanti potrebbero anche giocare insieme. Con l’arrivo del croato il Milan sembra finalmente pronto ad intraprendere una stagione su tre fonti, senza palesare troppe lacune. La scorsa stagione a Firenze in 31 presenze ha realizzato 15 gol e 1 assist, con 5 ammonizioni e 1 espulsione. La media voto si è attestata sul 6.37, mentre la fanta media 7.35

ANDRE’ SILVA

Il portoghese è arrivato in questa sessione di mercato come ”acquisto di punta” nel reparto offensivo. Indicato dal connazionale Ronaldo come un predestinato, ha già calcato palcoscenici importanti nonostante la giovane età. Riuscirà ad ambientarsi a tempo di record in un campionato ostico tatticamente come quello italiano? È la domanda che molti allenatori si stanno ponendo in questi giorni. In attesa di riscontri concreti, è da sottolineare come l’anno scorso nel Porto abbia realizzato ben 16 gol con 6 assist. Dovesse raggiungere questi bonus nel campionato italiano, alla prima stagione, sarebbe un crack da non farsi sfuggire.

Negli ambienti rossoneri si nutre molta fiducia sull’effettivo contributo del giocatore portoghese, soprattutto nel medio/lungo periodo. Gli sarà dato tutto il tempo necessario, ma una volta che ambientatosi potrebbe far svoltare la stagione sia del Milan che della vostra fantasquadra!

JESUS SUSO

L’esterno peperino spagnolo è stata la vera e propria rivelazione della passata stagione. Da esubero con Mihajlovic a imprescindibile per Montella, Suso si è conquistato la fiducia dell’allenatore e, nonostante la concorrenza nel reparto offensivo, siamo certi che continuerà a sfornare prestazioni sulla falsariga dell’anno scorso. Mancino divino, ha chiuso il campionato con 7 gol, 4 assist in 33 presenze, ed una Mv di 6.23. Il giocatore spagnolo, infatti, ha già dimostrato quanto specificato sopra: due gol nelle prime due giornate contro Crotone e Cagliari hanno attirato ulteriormente coloro che ricercano un centrocampista da bonus.  Se la scorsa stagione è stata quella dell’esplosione improvvisa del calciatore, questa potrebbe essere quella della definitiva consacrazione. Suso sarà chiamato a prendere per mano la squadra e trascinarla agli obiettivi prefissati, facendo leva sulla sua classe e le giocate nell’uno contro uno con le quali è in grado di infiammare i cuori di San Siro e dei suoi fantapossessori. Se quotato tra i centrocampisti è un must have da non lasciarsi assolutamente sfuggire, mentre in attacco perde inevitabilmente appetibilità e posizioni negli slot.

PATRICK CUTRONE

Patrick Cutrone è l’ultimo prodotto del glorioso settore giovanile rossonero arrivato in prima squadra. Ha ben figurato nel pre-campionato e il mister ha speso belle parole nei suoi confronti, arrivando addirittura a toglierlo dal mercato. La sensazione è, quindi, che il suo spazio lo avrà, rientrando così nelle rotazioni in ottica turnover. Il giovane attaccante di Como sta dimostrando di potersela giocare alla pari con Kalinic e Andrè Silva. In questo inizio di campionato ha stupito tutto, grazie anche al momento di forma strepitoso che sta attraversando. Montella l’ha schierato titolare nelle prime due giornate, andando a segno contro Crotone e Cagliari. Darà certamente del filo da torcere agli altri attaccanti presenti in rosa, ma ad oggi è una scommessa e come tale attenzione a non strapagarlo!

FANTACALCIO MILAN: CHI SCEGLIERE IN ATTACCO

La scelta come avete potuto notare sarà molto complicata. Prima di tutto, visto l’incertezza, vi consigliamo di non formare una coppia con due attaccanti rossoneri, anche se in leghe molto numerose è possibile, per forza di cose, che capiti avere due giocatori del Milan nel reparto avanzato.

La coppia Andrè Silva-Kalinic, nonostante possa garantire un voto certo praticamente ogni giornata, consigliamo caldamente di evitarla, a meno che non venga snobbata platealmente all’interno dell’asta di riferimento. In linea di massima, sarà una coppia molto dispendiosa da comporre e dalla difficilissima gestione. Il motivo? Considerando il turnover che Montella adotterà, non sarà semplice capire chi giocherà titolare dal 1′ nella vigilia di ogni singolo match, correndo il rischio di schierare come titolare sempre l’attaccante ”errato” e sostituito a metà partita (con conseguente voto negativo e senza bonus realizzati).

Le due coppie che si potrebbe, eventualmente, pensare di fare sono Andrè Silva-Cutrone o Kalinic-Cutrone. Sono coppie in cui entrambi i calciatori dovrebbero andare via al prezzo di uno (o quasi) vista la scarsa ”fiducia” sulla titolarità di Cutrone. Anche qui però è bene rimarcare come la gestione sarà sicuramente più semplice della coppia precedente, ma sempre con alcune piccole insidie possibili.

La nostra considerazione finale sul centravanti è che nel medio/lungo periodo punteremmo su Andrè Silva rispetto a Kalinic. Il consiglio migliore che possiamo darvi, oltre quelli derivanti dalle considerazioni di cui sopra, è di non strapagare nessuno dei due attaccanti. Muovetevi in base all’andamento dell’asta, con un budget massimo fissato individualmente da non sforare.

Discorso a parte merita Suso listato attaccante. Lo spagnolo perde si un pò di appetibilità, ma rimane tra tutti il titolare quasi certo nello scacchiere rossonero. Le uniche controindicazioni sono da ricercare nell’eventualità di un cambio di modulo (3-5-2) che potrebbe rimetterlo in discussione ma, qualora dovesero esserci ulteriori risvolti, ve ne renderemo conto nella prossima puntata!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy