Fantacalcio, le 5 “sentenze” delle prime due giornate in vista dell’asta

Mai farsi ingannare dalle prime giornate, ma da queste gare d’agosto sono arrivate diverse indicazioni che sanno di “sentenza”: scopriamo le 5 più importanti!

di Alessio Ambrosino, @aleambrosini

Per molti fantallenatori l’asta è ormai alle porte. Saltare le prime due giornate spesso vuol dire perdere diversi obiettivi low cost, che magari si rivelano importanti nelle loro squadre, oppure, al contrario, acquistare giocatori che nelle partite d’agosto sembrano autentici crack, e ritrovarsi in rosa elementi che nel corso della stagione non rendono secondo le attese. Ma le due gare già messe agli archivi del campionato hanno anche rivelato 5 “sentenze” che difficilmente muteranno nel corso dell’anno: scopriamole insieme, in questa analisi in ottica fantacalcistica!

ICARDI: PUÒ ESSERE IL SUO ANNO

Sotto la guida di Spalletti, Mauro Icardi già si presentava ai nastri di partenza di questa annata come un papabile vincitore della classifica cannonieri. E le prime due giornate non hanno fatto che confermare questo possibile trend: 4 gol siglati, doppietta in entrambe le gare di campionato, segnando in tutti i modi, da attaccante di razza. Un vero e proprio supertop del reparto d’attacco, che all’asta ovviamente verrà pagato come tale. Ma non tiratevi indietro su di lui: si meriterà ogni credito speso per acquistarlo.

DYBALA: COL 10 SULLE SPALLE PER LA DEFINITIVA CONSACRAZIONE

Anche per Dybala la stagione è iniziata in maniera sensazionale. Dopo la doppietta (purtroppo per la Juventus inutile) nella finale di Supercoppa Italiana, La Joya si è ripetuta ben 4 volte nelle prime due giornate di campionato. Prima con il gol siglato all’esordio contro il Cagliari, poi con la tripletta di Marassi contro il Genoa. Il numero 10 sulle spalle sembra averlo responsabilizzato come mai si era visto prima: inoltre il 4-2-3-1 lo rende di fatto il fulcro della manovra juventina, con più licenza di offendere però finora rispetto al passato. Alle aste verrà pagato anche lui moltissimo, ma questa può essere la stagione del definitivo ingresso tra gli attaccanti top mondiali.

MILAN: OCCHIO ALLA PRIMA PUNTA

Altra sentenza di queste due giornate: acquistare la prima punta titolare del Milan potrebbe rivelarsi più complicato del previsto. Tre giocatori sono infatti in lotta per un posto nel 4-3-3 di Montella: i due nuovi acquisti André Silva e Kalinic oltre al giovanissimo Cutrone, che a suon di gol si sta guadagnando la conferma in rossonero. Insomma all’asta c’è il rischio di toppare: probabilmente Kalinic è stato acquistato per giocare maggiormente nel breve periodo, ma per Silva è stato fatto un esborso economico importante, e Cutrone sta vivendo un magic moment che lo rende per ora difficile da sostituire. Attenzione quindi, attenzione…

BELOTTI E IMMOBILE: BOMBER “D’ITALIA”

Entrambi alla prima giornata hanno steccato, ma nell’ultimo weekend di Serie A si sono sbloccati i due attaccanti che formeranno la coppia azzurra ai prossimi Mondiali in Russia. Partiamo con il Gallo Belotti: ormai le voci che lo volevano in partenza direzione Monaco si sono completamente sopite, e la rovesciata di domenica scorsa contro il Sassuolo ha sgombrato ogni dubbio sulle immense qualità del centravanti granata, come se ce ne fosse bisogno del resto. Sponda Lazio è tornato al gol Ciro Immobile, che dopo aver regalato la Supercoppa Italiana ai suoi con una doppietta, si è rivelato ancora una volta il punto cardine del gioco offensivo biancoceleste. Puntate su di loro all’asta, non ve ne pentirete.

NAPOLI: UNA MACCHINA DA BONUS

Chiudiamo con una conferma più che una nuova sentenza: il Napoli di Sarri segna tantissimi gol, e con tanti giocatori diversi. 6 gol in due gare non sono un caso, soprattutto se gli ultimi 3 sono arrivati contro l’Atalanta di Gasperini, squadra che l’anno scorso ha fatto penare i partenopei sia all’andata che al ritorno. All’asta puntate sui giocatori del reparto avanzato napoletano, da Insigne a Callejon, da Hamsik a Zielinski, fino ad arrivare a quel Dries Mertens che già ha messo in chiaro il proprio posto da titolare, nonostante il gol all’esordio di Milik. Prendere giocatori del Napoli può dare tantissime soddisfazioni, investimenti dal sicuro rendimento per le vostre rose.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy