Fantacalcio Juventus: su chi puntare tra gli esterni offensivi?

Fantacalcio Juventus: su chi puntare tra gli esterni offensivi?

Analizziamo su chi puntare al Fantacalcio tra gli esterni offensivi della Juventus dopo questo avvio di Campionato.

di Damiano Fagotti, @damiano_fagotti

Correva il mese di gennaio della scorsa stagione quando, tra lo stupore degli addetti ai lavori, Allegri propose per la prima volta uno schieramento tattico con tutte e quattro le sue “stelle” offensive in campo (Higuain, Dybala, Mandžukić e Cuadrado). Il 22 gennaio, senza probabilmente saperlo, avevamo però assistito ad una delle rivoluzioni tattiche più determinanti della recente storia bianconera: il 4-2-3-1 convince e porta la Juventus non solo alla vittoria del Campionato e della Coppa Italia, ma anche in finale di Champions League. Tra gli elogi e la gioia dei tifosi, era però chiara una forte contraddizione nella disposizone juventina: Allegri schierava ben quattro uomini offensivi, avendone solo cinque in rosa (solo Pjaça oltre ai titolari). Da qui nasce l’idea di adattare Alves, ma nasce anche e soprattutto la necessità, se si sarebbe voluto continuare ad insistere su quel sistema, di fare importanti investimenti sugli esterni in sede di mercato.

E così fu: a Torino sbarcano in rapida successione Douglas Costa e Bernardeschi. Ora, con una batteria così folta di esterni, e dopo aver avuto un importante quantità di partite su cui basare le nostre valutazioni, tiriamo le somme sulle prospettive degli esterni bianconeri al Fantacalcio.

FANTACALCIO JUVENTUS: LE GERARCHIE SULLA SINISTRA

Analizzando solo i dati relativi al campionato di Serie A (in fondo, ai fantacalcisti interessa quello), la corsia offensiva di sinistra della Vecchia Signora è stata occupata per ben 12 volte dal croato Mario Mandžukić e solo 4 dal nuovo arrivato Douglas Costa. Mentre ad inizio stagione il brasiliano ex-Bayern era impiegato principalmente a destra, è apparso evidente come la recente crescita delle sue prestazioni sia stata dovuta anche e soprattutto ad un suo spostamento sulla sinistra (dove aveva fatto bene anche ad inizio stagione con il Torino e da subentrante in Champions con lo Sporting Lisbona). Costa è infatti un giocatore molto più propenso alla ricerca del fondo piuttosto che della porta, con la quale non ha una grande confidenza: per questo si trova meglio sulla fascia del suo piede forte. Ad oggi, Mandžukić rappresenta una scelta sicura della quale Allegri difficilmente si priva quando il croato è al 100%, ma la crescita di un investimento e di un talento cristallino come quello del brasiliano non potrà essere trascurata a lungo. Titolare con Chievo, Benevento, Spal e Crotone (oltre che con il Napoli quando il croato era infortunato), sembra che Allegri stia utilizzando Costa, almeno per ora, nelle partite sulla carta più abbordabili. Attenzione però: il suo minutaggio potrebbe crescere.

FANTACALCIO JUVENTUS: LE GERARCHIE SULLA DESTRA

A destra, invece, dieci volte Cuadrado, due volte Bernardeschi e una Douglas Costa. Stimato ormai che il brasiliano rende più quando parte da sinistra, rimangono il colombiano e l’italiano, entrambi ex-Fiorentina, a contendersi una maglia da titolare. Questa volta però i numeri parlano chiaro: Allegri, particolarmente attento all’integrazione dei nuovi arrivati, sta gestendo il numero 33 con il contagocce, affidandosi molto spesso all’usato sicuro di Juan Cuadrado. Mentre Berardeschi offre infatti la possibilità di accentrarsi sul suo piede forte (il sinistro) per andare alla conclusione, Cuadrado è molto più “esterno”, capace dunque di puntare il fondo, crossare e soprattutto ripiegare in fase difensiva (sappiamo quanto questa caratteristica piaccia ad Allegri). Sebbene possiamo immaginare che gli spazi per il talento italiano aumentino con il tempo, per ora Cuadrado è in un ottimo stato di forma e quello di Federico sembra un investimento che strizza un occhio più al futuro che al presente. In questa stagione, Bernardeschi è infatti stato schierato dall’inizio contro Atalanta, Spal e Sampdoria (a Genova agì però da trequartista), sempre ed unicamente quindi quando la Juve si è trovata ad affrontare tre impegni in una settimana. Il talento di Carrara rappresenta dunque un uomo utile più che altro nelle rotazioni di turnover (a dire il vero molto frequenti in casa Juventus). A complicare ulteriormente la situazione, infine, è la possibilità di un 4-3-2-1 (o 3-4-2-1) che ridurrebbe ancora gli spazi agli esterni di questa catena con l’inserimento (da favorito) di Dybala nella corsa ad una maglia da titolare.

FANTACALCIO JUVENTUS: I NUMERI DEGLI ESTERNI

Tornando a parlare di Fantacalcio, però, importante distinzione va fatta tra Mandžukić, che nella maggior parte delle liste comunemente utilizzate è attaccante, e il folto gruppo formato da Costa, Bernardeschi e Cuadrado, tutti centrocampisti.

Finora, ponderando il rendimento ed il numero di presenze, chi sembra essere il più appetibile è il colombiano Juan Cuadrado. Forte di tre gol e quattro assist in Campionato, la sua fantamedia è infatti quasi paragonabile a quella di un top di ruolo: 6.5 considerando i puri voti, 7.73 con i bonus.

Ottima media ma poche presenze per il suo diretto concorrente Bernardeschi, che in nove apparizioni totali ha collezionato due gol e un assist: Media-Voto di 6.17 e Fantamedia di 7.42.

Ultimo secondo i numeri nella classifica dei centrocampisti, infine, Douglas Costa. Quello che doveva essere il top di reparto di molti fantacalcisti ha per ora collezionato un gol ed un assist che contribuiscono ad una Media-Voto del 6.14 e una Fantamedia del 6.55.

Il concorrente del brasiliano, Mario Mandžukić (che ricordiamo essere in lista come attaccante) ha invece una Media-Voto di 6.12 e una Fantamedia di 6.83, frutto di tre gol e un assist.

FANTACALCIO JUVENTUS: SU CHI PUNTARE TRA GLI ESTERNI?

Alla luce delle considerazioni fatte finora e dei numeri sovracitati, quello che sembra essere il più appetibile tra le ali bianconere al Fantacalcio è Cuadrado. Da lui potete aspettarvi una buona titolarità, condita da alcuni bonus. Ricordiamoci però che, nonostante il periodo di grazia che sta attraversando, il colombiano non è esattamente un bomber: solo nella stagione a Firenze nel 2013/2014 aveva superato i dieci gol in Campionato. Ottima informazione per i suoi fantapossessori è il fatto che i suoi bonus siano però abbastanza previdibili, il che ne facilita non poco la gestione: quest’anno è andato in gol contro Genoa, Spal e Benevento e ha fornito i suoi assist contro Sassuolo, Fiorentina, Torino e Udinese. Ha senso infine fare la coppia con Bernardeschi? Probabilmente sì, visto che tra gli esterni è forse quella più sensata. In ogni caso, nemmeno possederli entrambi vi garantisce una titolare sicuro, ma almeno per un voto pensiamo possiate stare coperti. I loro bonus si sono finora incrociati abbastanza bene: solo nella partita con la Spal un gol dell’italiano è coinciso con un assist di Cuadrado.

Se dovessimo però consigliarvi un acquisto dal buon rapporto qualità-prezzo, la scelta ricadrebbe probabilmente su Douglas Costa. Coloro che lo hanno puntato come top di reparto in sede d’asta saranno probabilmente delusi dal suo attuale rendimento, ma noi crediamo che il brasiliano non possa fare altro che crescere. Le ultime prestazioni che ha offerto ci hanno segnalato un giocatore sempre più inserito negli schemi e nella mentalità di Allegri: a lungo andare, il ballottaggio con Mandžukić potrebbe diventare sempre più serrato. Attenzione però a non sopravvalutarlo: proprio per il suo stile di gioco è molto più propenso al +1 che al +3 ed infatti non è mai andato sopra i 6 gol realizzati nel 2011/2012 nel campionato ucraino.

Infine, Bernardeschi e Mandžukić. Il primo, essendo listato centrocampista, ha comunque una discreta appetibilità anche come scommessa da giocarsi senza avere Cuadrado in rosa. La sua posizione offensiva e la sua propensione al bonus (probabilmente il più “bomber” di tutto il lotto) fanno sì che sia praticamente sempre schierabile quando parte titolare. Sul croato, invece, influisce non poco il fatto che sia comunemente listato attaccante. Anche lui non è un giocatore da 15 gol a stagione (soprattutto se dirottato sull’esterno), ma è tra tutti quello che avrà le maggiori possibilità di andare a voto di giornata in giornata (sia a sinistra che da vice-Higuain). Al Fantacalcio rappresenta un elemento dalla buona Media-Voto e da far ruotare di volta in volta.

Nota a margine infine per Pjaça, scommessa che qualcuno si era giocato nella passata stagione. Il talento croato, prima dell’infortunio al crociato, era stato utilizzato prevalentemente sulla corsia sinistra, ma l’attuale abbondanza di concorrenti ha portato il mister a provarlo principalmente da vice-Higuain. Vista l’entità dell’infortunio da cui sta recuperando, vista la concorrenza e considerando che anche lui è comunemente listato attaccante, meglio non prenderlo nella vostra rosa al Fantacalcio (se non come scommessa in leghe estremamente numerose).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy