Fantamagazine
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Fantacalcio Juventus: ecco chi sono i titolari e le riserve di Allegri

Tra arrivi mozzafiato e addii eclatanti, i bianconeri si apprestano a fare il punto della situazione su chi riuscirà a guadagnarsi un posto tra i titolari e chi invece sarà costretto ad accomodarsi in panchina e sarà poi chiamato a subentrare...

Fabiola Graziano

"Portato a termine il maxi-scambio con il Milan, al quale sono stati ceduti Gonzalo Higuain in prestito e Mattia Caldara a titolo definitivo in cambio del cartellino di Leonardo Bonucci, alla Juventus è ormai tempo di fare i conti con schemi tattici e maglie da titolare.

"Difatti, a meno di clamorosi colpi di scena che potrebbero portare alla cessione di altri nomi illustri come Miralem Pjanic, e che riaprirebbero le piste Pogba e Milinkovic-Savic, ad oggi la rosa bianconera appare ben definita e pronta ad affrontare la nuova stagione.

"È possibile dunque ipotizzare fin da ora l'undici tipo e analizzare le eventuali alternative che, vista l’abbondanza di qualità sulla panchina bianconera, non sarebbero comunque da meno.

JUVENTUS: IL MODULO E I TITOLARI

"Con gli attuali tesserati, il modulo più accreditato è sicuramente il 4-3-3 (all'occorrenza 4-3-2-1). Massimiliano Allegri lo aveva proposto già nell'ultima parte dello scorso Campionato e, considerate le caratteristiche dei giocatori che ha ora a disposizione, dovrebbe adottarlo pure quest'anno.

"Tra i pali, se è vero che Szczesny e Perin si daranno spesso il cambio a seconda della competizione e dell'avversario contro cui giocare, è altrettanto vero che il polacco ha raccolto l'eredità di Buffon, ragion per cui il posto tra i titolarissimi spetta soltanto a lui.

"Davanti al nuovo numero 1 bianconero, la consolidata linea difensiva a quattro dovrebbe vedere in Campionato l'ingresso tra i titolari di Cancelo come esterno basso destro, con De Sciglio preferito per la Champions League vista l'esperienza maturata lo scorso anno, l'impiego della riformata coppia di centrali Bonucci-Chiellini, nonché la conferma di Alex Sandro sull’out sinistro.

"A centrocampo, qualora non arrivassero importanti offerte dall'estero, il regista indiscusso continuerà ad essere Miralem Pjanic, supportato dal nuovo arrivato Emre Can e dal Campione del Mondo Matuidi.

"Dulcis in fundo, il tridente offensivo sarebbe inevitabilmente composto da Douglas Costa e Dybala, a sostegno dell'unica punta centrale Cristiano Ronaldo, che gioverebbe dei cross al millimetro dei suoi compagni di reparto per dare libero sfogo al suo immenso repertorio sotto porta.

JUVENTUS: LE RISERVE DI LUSSO

"Mantenendo lo stesso modulo, Mister Max potrebbe inoltre contare su un intero undici di riserva composto da altrettanti nomi altisonanti.

"Ai già citati Perin e De Sciglio, si aggiungono in difesa il duo centrale Benatia-Rugani e, a infortunio archiviato, il terzino sinistro Spinazzola, con il jolly Barzagli pronto per essere schierato centrale o terzino destro a seconda della necessità.

"A metà campo, Bentancur prenderebbe il posto di Pjanic, in mezzo a Khedira e Marchisio, anche se non va assolutamente sottovalutato il nuovo esperimento tattico messo in atto da Allegri in questi giorni durante la tournée americana: si tratta infatti dell'impiego di Bernardeschi come mezzala, nel cui ruolo Federico potrebbe sfruttare la propria velocità e la propria tecnica per sfruttare al meglio la sua grande capacità d’inserimento in area avversaria. A tal proposito, il numero 33 bianconero ha dichiarato di essere un professionista pronto a “mettersi a disposizione” perché “se c'è l'occasione di imparare un altro ruolo rispetto a quello che si fa abitualmente, non è un problema, bensì un piacere e un'opportunità in più per migliorare".

"Ciononostante, la zona di campo più congeniale a Bernardeschi rimane comunque la fascia alta e, in tal senso, il ragazzo si collocherebbe meglio nel reparto avanzato assieme al suo opposto Cuadrado e alla punta centrale Mandžukić.

JUVENTUS: LE ALTERNATIVE TATTICHE

"Da tale disamina, si evince come in rosa non manchino le alternative per il tecnico livornese, che potrebbe anche cambiare modulo qualora lo volesse o ne avesse bisogno a partita in corso o a causa di particolari defezioni.

"Potrebbe rivedersi ad esempio il 4-2-3-1 di due stagioni fa, con i principali cambiamenti che coinvolgerebbero la parte alta della formazione. Non a caso, se da un lato il quartetto difensivo rimarrebbe pressoché invariato, dall'altro la linea dei centrocampisti vedrebbe la sola presenza del duo storico e di esperienza composto da Khedira e Pjanic, mentre in attacco ci sarebbe libertà di scelta alle spalle all’indiscusso CR7. Pertanto, in questo caso un ipotetico undici titolare potrebbe essere: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, A. Sandro; Khedira/Matuidi, Pjanic; Cuadrado/Bernardeschi, Dybala, D.Costa/Mandžukić; C. Ronaldo.

"Non è da escludere infine l'adozione di un più classico 4-4-2, recentemente provato da Mister Max negli USA. Da tale disposizione in campo, trarrebbe vantaggio soprattutto il parterre degli esterni, con Dybala e Mandžukić pronti a darsi il cambio accanto all'inamovibile Ronaldo. In tal caso dunque, la formazione potrebbe essere: Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, A. Sandro; Cuadrado/Cancelo, Pjanic, Emre Can/Matuidi, D. Costa; Dybala/Mandžukić, C. Ronaldo.

tutte le notizie di