Fantacalcio Genoa: la nuova soluzione, Piatek e Favilli insieme

Ballardini, una volta finito il mercato, ha iniziato a varare il Genoa versione 2018/19. La coppia di “numeri nove” Piatek-Favilli è al centro delle considerazioni del tecnico e può diventare una soluzione possibile per il suo attacco.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9
Piatek

Il primo impegno stagionale del Genoa si avvicina. Dopo aver rimandato il match con il Milan a San Siro, la squadra di Ballardini ospiterà l’Empoli domenica sera, a Marassi. Il tecnico ravennate sta elaborando le soluzioni per la nuova stagione e, dopo la presa del timone lo scorso novembre, sembra che ormai la rotta del Grifone sia del tutto nuova. A distanza di uno si potrebbe vedere una soluzione inedita per il reparto offensivo: Piatek, il nuovo centravanti rossoblu, insieme a Favilli, l’altro nove in rosa.

Due attaccanti di peso, entrambi molto abili nel gioco aereo, in grado di collaborare nel canovaccio tattico disegnato da Ballardini. Scopriamo se questa nuova soluzione può essere fattibile e se, allo stesso tempo, potrebbe cambiamenti positivi al Fantacalcio.

FANTACALCIO GENOA: LA NUOVA SOLUZIONE, PIATEK E FAVILLI INSIEME

I due moduli che potrebbero essere impiegati sono il 3-5-2 e il 3-4-1-2. La difesa a tre sarà il pilastro da cui partire, sulla quale il Genoa ha costruito le sue fortune nella salvezza della scorsa stagione. Nel precampionato è stato provato lo schieramento a quattro, ma nelle prime uscite stagionali si è capito che per Ballardini la base è la difesa a tre. Da qui parte tutto.

3-5-2: in questo modulo verrebbero impiegati solo Piatek e Favilli. Il polacco ha dichiarato che in carriera ha già giocato con un compagno di reparto, per cui non sarà un problema spartirsi lo spazio con l’ex Juventus. Favilli ad Ascoli ha già giocato con Cacia, per cui per entrambi sembra che questa sia una soluzione fattibile. Ma in questo caso si va ad escludere un elemento chiave del Grifone, Goran Pandev.

3-4-1-2: in questo caso Pandev diventerebbe trequartista alle spalle dei due punteri. Il macedone è uno dei punti fermi per Ballardini che, fin da quando è arrivato in rossoblu, l’ha ritenuto al centro delle sue gerarchie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy