Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Nella stagione 2018-2019 sono stati in particolare cinque i calciatori che da possibili sorprese si sono meritati il titolo di scommessa persa dell’anno.

di Patrizia Monaco
Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Dopo aver visto quelle che sono state le scommesse vinte della stagione 2018-2019, andiamo a scoprire quali sono stati i cinque calciatori che maggiormente hanno deluso le aspettative dei tanti fantallenatori che, senza svenarsi per loro in sede d’asta, avevano comunque scelto di scommettere sulle loro prestazioni, venendo invece ripagati da una lunga serie di insufficienze e bonus inesistenti, imprevedibili o registrati soltanto con il contagocce.

FANTACALCIO, DA POSSIBILI SORPRESE A DELUSIONI DELL’ANNO

Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Simone Zaza, Torino
(MV 5.73, Gazzetta dello Sport)

Ripensando alle sue esperienze passate e piuttosto positive con la maglia del Sassuolo e della Juventus, molti fantallenatori hanno scelto di scommettere su Simone Zaza, arrivato la scorsa estate al Torino. Si pensava che in coppia con il Gallo Belotti l’attaccante potesse racimolare un discreto bottino di gol, invece così non è stato e il numero 11 è rimasto spesso in panchina, incidendo raramente (e quindi portando a casa bonus difficilissimi da prevedere) quando impiegato da Mazzarri.


Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Marko Pjaça, Fiorentina
(MV 5.70, Gazzetta dello Sport)

Soltanto 15 partite quest’anno per il giovane attaccante croato, arrivato alla Fiorentina in prestito dalla Juventus. Il posto da titolare è stato suo sin da subito, eppure Pjaça ha deluso nettamente le aspettative con appena un gol e un assist collezionati in campionato, senza contare poi l’infortunio che lo ha costretto a terminare la stagione già alla 25a giornata.


Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Antonino La Gumina, Empoli
(MV 5.50, Gazzetta dello Sport)

Nella stagione 2017-2018, con la maglia del Palermo, La Gumina aveva messo a segno ben 11 gol. Ecco perché quest’anno in moltissimi hanno pensato di puntare su di lui per completare il proprio reparto offensivo. In fondo, il numero 20 sarebbe andato a far coppia con Caputo e tanti sognavano di vederlo diventare il nuovo Alfredo Donnarumma. Purtroppo però, l’attaccante classe 1996 ha segnato soltanto 2 gol, rimanendo spesso lontano dal campo per infortuni e scelte tecniche.


Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Javier Pastore, Roma
(MV 5.62, Gazzetta dello Sport)

Quando in estate la Roma annunciò l’arrivo di Javier Pastore, migliaia di fantallenatori segnarono il suo nome sulla lista dei giocatori da acquistare obbligatoriamente. Pagato quasi come un top di reparto, il fantasista argentino ha saputo regalare gioie soltanto in rare occasioni, finendo spesso in infermeria o venendo escluso dagli undici titolari giallorossi.


Fantacalcio 2018-2019, tiriamo le somme: le 5 scommesse perse

Jakub Jankto, Sampdoria
(MV 5.71, Gazzetta dello Sport)

Gli scorsi anni lo abbiamo visto giocare con la maglia dell’Udinese, ammirandone la capacità di collezionare bonus sia leggeri che pesanti. Arrivato in questa stagione alla corte di Giampaolo e pagato al Fantacalcio quasi come un secondo/terzo slot, Jankto ha rappresentato un vero caso misterioso nella prima parte di stagione, sparendo quasi completamente dalla circolazione. Nel girone di ritorno, invece, sono state ben più numerose le sue presenze in campo, ma questo non basta per tenerlo fuori dalle scommesse perse di quest’anno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy