Fabian Ruiz ancora in goal: quale futuro al Fantacalcio?

Fabian Ruiz ancora in goal: quale futuro al Fantacalcio?

La partita di ieri alza ancora il livello delle aspettative sul centrocampista del Napoli: noi vi diciamo la nostra.

di Marcello Pelosi, @Marcello Pelosi
Fabian Ruiz e Marko Rog Napoli 2018

L’estate scorsa, un investimento da 30 milioni di euro ha fatto di lui il terzo calciatore più pagato dell’era De Laurentiis. Ve ne avevamo già parlato a bocce ferme, ma l’evoluzione del talento di Fabian Ruiz non smette più di sorprendere, regalando gioie e soddisfazioni ai tifosi azzurri e a tutti coloro che all’asta di inizio stagione hanno deciso di puntare qualche credito su di lui.

Un po’ sottotono martedì scorso in Champions, Fabian Ruiz sembrava destinato ad assistere al match di Genova soltanto dalla panchina. E invece il talento spagnolo si è reso grande protagonista della rimonta partenopea, con una rete arrivata ancora una volta con un tiro preciso dalla media distanza. Riavvolgendo il nastro della stagione dello spagnolo, sembrano ora lontanissimi i tempi in cui esordiva da oggetto misterioso contro la Stella Rossa, quando un problema di natura muscolare e un mese abbondante passato da spettatore avevano gettato su di lui più di un punto interrogativo. Poi finalmente è arrivato il goal contro l’Udinese, vero spartiacque della stagione dell’ex Betis, al quale hanno fatto seguito la prestazione maiuscola di Parigi e quella da protagonista contro la Roma al San Paolo.

Ciò che impressiona maggiormente è la straordinaria duttilità messa in mostra dal calciatore, in grado di interpretare tutti e 4 i ruoli del centrocampo disegnato da Ancelotti e capace di stupire un po’ tutti quando per qualche scampolo di partita, alla Dacia Arena, ricopre con naturalezza anche il ruolo di attaccante al fianco di Dries Mertens. Un’ottima attitudine alla fase difensiva e un’abilità innata nel creare gioco stanno facendo di lui un prezioso collante tra i reparti del Napoli, che sta ritrovando nello spagnolo garanzie ed affidabilità che in questo momento un talento cristallino come quello di Piotr Zielinski non riesce ad assicurare. Tanta raffinatezza, dunque, ma anche la giusta propensione al lavoro sporco: doti queste che non passano di certo inosservate agli occhi dei pagellisti, né tanto meno a quelli molto attenti di Carlo Ancelotti, il quale ha mostrato a più riprese di potervi difficilmente rinunciare a cuor leggero.

FABIAN RUIZ ANCORA IN GOAL: QUALE FUTURO AL FANTACALCIO?

Partiamo subito con una statistica molto interessante: prima di ieri tutte le reti di Fabian sono arrivate con un tiro dalla distanza, senza varcare mai la linea dell’area di rigore. Un dato molto singolare, sintomo di ottime capacità balistiche, ma anche di una scarsa propensione all’inserimento, poco compatibile con le aspettative di chi vede in lui un vero e proprio crack fantacalcistico. Il centrocampista non è mai stato infatti molto prolifico, avendo nei 3 goal della passata stagione il suo record personale. Parliamo però di un calciatore di appena 22 anni, dai grandi margini di miglioramento e per certi versi ancora da plasmare dal punto di vista tattico. I numeri, fino ad ora, raccontano comunque di un fantagiocatore di primissimo livello: 6 volte in campo nelle ultime 8 e mai insufficiente, con una magic media del 7,91 che non può che parlare da sé. In molti si chiedono se sia un cavallo sul quale poter puntare anche alla lunga: se quello che cercate è un centrocampista dal rendimento costante e qualche gioia occasionale state certi che il buon Fabian non vi deluderà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy