Cragno, dal Cagliari alla Nazionale con una media voto importante

Il portiere del Cagliari, con tre clean sheet registrati finora, occupa il primo posto nella classifica relativa alla media voto dei portieri della Serie A.

di Patrizia Monaco
Cagliari Cragno 2018

A giudicare da quanto dimostrato in questa prima parte di campionato, il Cagliari rappresenta senza dubbio una di quelle squadre da “parte destra della classifica” capaci di giocare un calcio frizzante e imprevedibile. L’arrivo di Rolando Maran sulla panchina rossoblù ha sicuramente portato una ventata di freschezza, pronta a far risplendere calciatori di ogni generazione: dai “veterani” Srna e Padoin ai sempreverdi Pavoletti e Castro, passando per i giovanissimi Barella, Romagna e Cragno. Proprio il portiere classe 1994, settimana dopo settimana, sta dimostrando tutto il proprio talento e la propria maturità, raggiunta con sacrificio e costanza.

Sembrano ormai lontani i tempi, risalenti allo scorso anno, durante i quali Cragno passava tantissimo tempo in infermeria, facendo i conti con diversi problemi fisici che non gli permettevano di scendere in campo con continuità. Nel girone di ritorno sono state però tante le soddisfazioni per Cragno e la sensazione è che quest’anno l’estremo difensore possa essere la “ciliegina” di una torta ben confezionata da Maran, e possa dunque crescere ulteriormente, facendo forza su un reparto difensivo di tutto rispetto. Certo, c’è ancora tanto su cui lavorare, come dimostrato sabato scontro contro la Spal, ma la strada sembra essere proprio quella giusta.

CRAGNO, AL FANTACALCIO MEGLIO DI SZCZESNY E HANDANOVIC

Il lavoro di Cragno è stato recentemente premiato con la convocazione in Nazionale maggiore: un sogno che accompagna l’infanzia di ogni bambino amante del calcio e dunque un’occasione unica che il portiere del Cagliari non vuole certo sprecare. Dal punto di vista fantacalcistico, in tantissimi hanno scelto di puntare sul numero 28, soprattutto come alternativa da schierare nelle partite più accessibili per i rossoblù. Quello che però abbiamo potuto notare in questo primo terzo di stagione, è che Cragno non ha poi molto da invidiare ai cosiddetti “top” di reparto e risulta quindi schierabile contro la stragrande maggioranza delle squadre che attualmente militano in Serie A.

Andando ad analizzare i meri dati statistici, Cragno svetta al primo posto della classifica relativa alla media voto dei portieri: con un positivo 6,38 il suo nome supera perfino quelli più “illustri” di Szczesny e Handanovic, i quali godono di una media voto rispettivamente di 6,27 e 6,08. Insomma, numeri che ad inizio anno difficilmente sarebbero stati pronosticabili ma che ad oggi possono soltanto migliorare, soprattutto se pensiamo che finora il Cagliari ha già affrontato le insidiose trasferte contro Inter, Juventus, Fiorentina e Atalanta. Cragno conferma così di essere non solo un eccellente elemento per il futuro della Nazionale ma anche un ottimo portiere da modificatore al fantacalcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy