Consigli Fantacalcio per un’asta in lega a 12

Consigli Fantacalcio per un’asta in lega a 12

Consigli per costruire una fantarosa vincente in una lega con 12 partecipanti

di Redazione Fantamagazine

Capita che talvolta ci si ritrovi a fare il Fantacalcio con i compagni di squadra, o con quelli di università, o per che no con la solita compagnia che però risulta abbastanza numerosa. Così ne esce una lega a 12 partecipanti, spaventosa per i più, intrigante per chi questa modalità l’ha già provata. Inutile dire che sbagliare un colpo in questo tipo di asta potrebbe risultare fatale, così come non è assolutamente pensabile giocare d’attesa, perchè i “nemici” sono molti e agguerriti. Sono comunque abbastanza elevate le possibilità di trovare qualche fantallenatore un pò sprovveduto in queste leghe numerose, quindi lo studio e l’organizzazione possono pagare e non poco. Vediamo un pò quale può essere la strategia vincente da adottare.

Bando alle ciance, in porta i top

Trovarsi a concorrere con così tante persone può portare i più a pensare ad un risparmio ad oltranza fino alle punte. La mia esperienza dice che chi vince questa tipologia di lega in porta ha un top. Si può provare ad azzeccare la scommessa dell’anno, ma con uno come Buffon andrete sul sicuro. Gli incroci low cost possono portare buoni risultati ma anche brutte batoste che in leghe del genere significano perdere molto terreno sui primi. Preferibile quindi spendere un bel gruzzoletto per un top e le sue due riserve piuttosto che ritrovarsi con 3 titolari difficili da gestire.

Difesa low cost? Si può fare

In difesa il discorso è leggermente diverso. Un top potete anche prendervelo ma senza fare follie, potrebbe essere il suo anno no e qui ogni credito sperperato diventa una chance in meno per centrocampisti e punte. Quindi largo soprattutto a titolari dal rendimento costante, gente alla Moretti o alla Dainelli per capirci. Ritrovarvi con almeno 6 titolari su 8 vi permetterà di non ridurvi con l’acqua alla gola prima del mercato di riparazione. Qui gli incroci sono una buona tattica da attuare. Ricordate che con così tante squadre i punteggi medi si abbassano, quindi molte giornate verranno decise dal mezzo punto.

A centrocampo mix di qualità e quantità

Qui è molto importante provare a portarsi a casa almeno uno di quei giocatori dal bonus facile. Quindi non preoccupatevi di spendere qualche credito di troppo per Pogba, Felipe Anderson o Candreva, a fine maggio non ve ne sarete pentiti. Oltre al top sarebbe importante almeno un altro paio di buoni portatori di bonus ma soprattutto ricordatevi di avere in rosa 1/2 tappabuchi dal voto certo, e poco importa se non segnano da 5 stagioni, l’importante è che quando vi troverete in emergenza, e fidatevi di me che vi capiterà più di una volta, loro ci saranno a darvi manforte. Non disdegnate quindi i vari Barreto, Hetemaj o Benassi, un giorno vi torneranno utili.

Attacco completo

Ogni asta ha un andamento a sè, ma se sarete riusciti ad arrivare agli attaccanti con poco meno della metà del budget iniziale fidatevi che chiuderete con il botto. Innanzitutto focalizzate per bene il top che volete andare a prendere, deve essere vostro. Non fatevi trascinare dall’entusiasmo dell’asta e soprattutto non fatevi forti del budget che avete a disposizione, ho visto gente rovinarsi tutto sul più bello. In 12 persone la cosa è abbastanza chiara, 1 top a testa escludendo quei 3 fantallenatori che probabilmente hanno fatto disastri nei reparti precedenti. Una volta preso il vostro top seguite con attenzione l’andamento dell’asta, ci saranno sicuramente delle occasionissime perchè molti dei vostri avversari si saranno indebitati per prendersi l’attaccante di prima fascia. Oltre al top dovete trovare almeno altri due attaccanti che vi garantiscano una decina di gol a testa. Il quarto slot dovete occuparlo con un attaccante da 7/8 gol, magari alternato con uno dei 3 titolari. Il quinto slot sarebbe opportuno tenerlo per una riserva certa di uno dei vostri primi 4 attaccanti, in modo da garantirvi sempre un voto. Per l’ultimo slot fate prima i conti in tasca di quanti spicci vi sono rimasti, dopo di che prendetevi una scommessa del quale andar fieri a fine anno. E buona asta a tutti!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy