Consigli Fantacalcio, Sassuolo: Maxime Lopez e Locatelli, i gol del centrocampo

Il Sassuolo sbanca a Napoli con i gol dei due centrocampisti.

di Mauro Maccioni

Lo dice spesso Zaccheroni – e non solo lui – che il centrocampo è il reparto più importante. Tanto per rimanere in Italia ce lo aveva dimostrato la Juventus di Conte, ora ce lo sta facendo vedere il Milan, che in Bennacer e Kessié ha trovato una diga. E ieri ce ne ha dato un assaggio il Sassuolo, che ha vinto a Napoli grazie a Lopez e Locatelli.

MAXIME LOPEZ DA MARSIGLIA

Classe 1997, tecnico, piccolino e rapido. L’identikit di Maxime Lopez è presto fatto, anche se così è un po’ troppo riduttivo. Maxime Lopez, gol a parte, è molto di più. Lo ha capito chi ha scommesso su di lui, lo hanno capito i tifosi neroverdi, lo sapevano i pochi che lo conoscevano già. E lo ha riconosciuto De Zerbi, che di lui ha detto che “È bravo“, che “Sa giocare a calcio” e che sa farlo davanti a pressioni importanti. Tutte quelle partite a Marsiglia, d’altronde, non si giocano senza la personalità che Lopez, fino ad ora, ha dimostrato di avere. In circa 150 gare in Francia non ha mai dimostrato di essere molto attento a fare gol, ne ha realizzati solo 5, ma ieri, contro il Napoli, ha fatto un gol da vero fenomeno.

Era la fine della partita, questo è da sottolineare, i difensori partenopei erano stanchi. Ma lo era anche Maxime Lopez, che invece ha raccolto palla sulla sinistra, è rientrato mandando a vuoto tutta la difesa, e ha insaccato alle spalle di Ospina: un gol da piccolo campione. Piccolo, perché è giovane e perché non ha nell’altezza uno dei suoi punti di forza, ma anche campione, perché, come ha detto De Zerbi, Lopez sa giocare a calcio. Di certo non porterà valanghe di gol, ma qualche assist non mancherà, condito da un gran numero di buone prestazioni – per ora ha una Fantamedia di 7,83 in 3 partite. Chi ci ha scommesso potrebbe aver fatto centro.

LOCATELLI GARANZIA

Di Locatelli ormai non c’è molto da dire. Dopo l’esperienza al Milan sembrava essersi un po’ perso, ma sono due anni che continua a dimostrare di avere qualità importanti. E del Milan ha proprio parlato recentemente, ribadendo come gli sia stato dato poco tempo. Nessuno ci credeva le prime volte, ma ora sembra aver ragione. Con il Napoli un’altra grande partita, siglata a fuoco con un rigore che ha spiazzato Ospina. Anche lui in sei partite ha totalizzato una Fantamedia di 7,83, con 2 gol totali e 2 ammonizioni in saccoccia.

Numeri importanti, che dimostrano, insieme alla fascia di capitano al braccio, quanto Locatelli sia fondamentale per il Sassuolo. Improbabile vederlo tirare nuovamente i rigori: ieri mancavano Caputo, Berardi, Djuricic e Defrel. Ma il fatto che se ne sia incaricato e che abbia segnato con discreta scioltezza è sintomo di quanto il giocatore sia cresciuto. Al Fantacalcio è una sicurezza, e pertanto si deve continuare a puntare su di lui, specie adesso che il Sassuolo ha dimostrato, se mai ci fossero stati dubbi, di essere una squadra che non può essere definita diversamente da “forte”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy