Consigli Fantacalcio, Sassuolo: le gerarchie della difesa

Iniziano a delinearsi delle linee guida nelle scelte di De Zerbi per quanto riguarda il reparto difensivo

di Mauro Maccioni

La situazione sulla linea difensiva a 4 di De Zerbi è sempre stata, fin dagli inizi, parecchio ingarbugliata, con il tecnico che, complici anche gli infortuni, ha variato molto spesso le sue scelte in questa prima parte di stagione. Tanti i dubbi, dal ballottaggio Toljan-Muldur sulla destra, a quello Rogerio-Kyriakoupoulos dal lato opposto, fino ad arrivare alla decisione sulla coppia di centrali, mentre sono meno le certezze. Ma, lentamente, iniziano a sorgere dalla nebbia alcuni punti fermi su cui si può puntare nella seconda metà del campionato.

SITUAZIONE DEI TERZINI

Ad oggi il più affidabile di tutta la difesa è Toljan: il tedesco ha superato la fase di appannamento iniziale – che lo aveva costretto anche alla panchina – e ha cominciato ad affermarsi con diverse buone prestazioni, conquistandosi il ruolo di terzino destro titolare. Muldur, che lo aveva sostituito, sembra essere sempre più destinato alla panchina. A sinistra la sfida è più accesa, con Rogerio che abbraccia meglio le richieste del tecnico e che possiede caratteristiche più congegnali al gioco di De Zerbi, mentre Kyriakoupoulos si è guadagnato la stima di tutti sul campo. Cosa fare dunque? Se dovessimo puntare uno dei due sceglieremmo Rogerio, ma la presenza del greco è parecchio pressante e potrebbero presentarsi delle situazioni scomode.

SITUAZIONE CENTRALI

La situazione è più complessa per quanto riguarda a scelta dei due centrali. Chiriches e Ferrari hanno iniziato la stagione da titolari, per poi perdere entrambi il posto a causa degli infortuni. Romagna e Marlon, che gli hanno sostituiti, hanno dimostrato di saper reggere bene il centro della difesa. In particolare, Marlon ha dimostrato di essere affidabile e di poter crescere in maniera esponenziale: con ogni probabilità uno dei due titolari sarà lui. Anche Romagna non ha sfigurato, ma non ha giocato in modo tale da poter scalzare il posto a Ferrari, giocatore che, se in forma, è in grado di offrire anche diversi bonus – 4 gol la scorsa stagione -. Chiriches, invece, pare essere ai margini della scelta per motivi tecnici e fisici. Marlon e Ferrari sono, dunque, i due giocatori più papabili a giocare in mezzo.

Se si vuole puntare su qualche elemento della retroguardia neroverde, all’asta di riparazione si richiede attenzione: le sensazioni che emergono sono queste, ma de Zerbi ci ha abituati a continui cambi e ribaltoni che nessuno, purtroppo, è in grado di prevedere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy