Consigli Fantacalcio, Parma: come cambiano le gerarchie con Sepe, Radu e Colombi?

Ad oggi la porta dei Ducali non sembra avere un titolare certo.

di Valentino Di Petrillo

Inevitabilmente, uno dei temi che più sta preoccupando i fantallenatori è quello inerente alla porta del Parma. L’infortunio di Luigi Sepe aveva infatti costretto la società ducale a tornare in extremis sul mercato in quel di gennaio. E dal mercato è arrivato il giovane portiere di proprietà dell’Inter, Ionut Radu.

L’estremo difensore rumeno, nonostante la giovane età e le difficoltà incontrate dal Genoa nel corso della stagione, si è quasi sempre contraddistinto con prestazioni sufficienti. Per questo motivo si pensava che sarebbe potuto essere sin da subito uno dei titolari della formazione allenata da D’Aversa. Così però non è stato, dal momento che l’allenatore nelle ultime uscite ha sempre deciso di schierare il classe 1991, Simone Colombi. In attesa del rientro di Sepe come cambiano quindi le gerarchie? Ma soprattutto vediamo cosa fare e come gestire i singoli portieri.

RADU O COLOMBI, CHI SARA’ IL TITOLARE?

Come già detto ad oggi la porta del Parma rappresenta un vero e proprio rebus. Nelle ultime due partite, infatti l’allenatore dei Ducali ha deciso di dare continuità a Simone Colombi. Il portiere classe ’91, che già aveva giocato con il Parma in Coppa Italia, ha saputo sfruttare appieno le chance concessagli da D’Aversa, disputando due buone gare. Nel breve periodo è quindi molto probabile che continuerà a difendere la porta della propria squadra. Per quanto riguarda il portiere di proprietà dell’Inter, ovviamente questo non sarà relegato in panchina da qui a fine stagione. Radu infatti, pur non essendo ancora entrato del tutto nei meccanismi della squadra, resta un portiere di sicuro affidamento.

Tra i due portieri quindi chi è consigliato? Iniziamo col dire che l’estremo difensore rumeno ha sicuramente una maggiore appetibilità rispetto al compagno di squadra, di conseguenza se lo avete nelle vostre fantarose il consiglio è quello di non tagliarlo. Questo perché, pur essendo consapevoli del fatto che non le giocherà tutte, in un reparto privo di problemi di titolarità può rappresentare un’interessante scommessa. Al contrario, per quanto stia giocando bene, Colombi rappresenta invece un azzardo. Ovviamente queste considerazioni valgono fino a quando Sepe sarà out. Il portiere napoletano è infatti a tutti gli effetti il titolare indiscusso della squadra, ed una volta ristabilitosi fisicamente tornerà a vestire una maglia da titolare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy