Consigli Fantacalcio, Napoli: chi sale e chi scende con Gattuso

Scopriamo come può cambiare l’undici titolare partenopeo con il neo-tecnico calabrese.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

La schiacciante vittoria sul Genk per 4-0 e la conseguente qualificazione agli ottavi di Champions League non sono servite a Carlo Ancelotti per conservare la panchina del Napoli. La sua posizione era già fortemente compromessa a causa dei deludenti risultati in campionato e il suo esonero era nell’aria già da qualche settimana, anche se è divenuto realtà soltanto ieri sera al termine del match europeo.

Al suo posto, la società ha da poco dato il benvenuto al suo “discepolo”, quel Gennaro Gattuso reduce dall’esperienza in rossonero e che ora è pronto a rimettersi in gioco plasmando gli azzurri di De Laurentiis con la sua grinta e i suoi dettami tattici.

IL NAPOLI DI GATTUSO

Con l’approdo del tecnico calabrese, la prima novità tattica riguarderà certamente il modulo. Addio al 4-4-2 tanto caro all’Ancelotti partenopeo e spazio al 4-3-3 cui è devoto ‘Ringhio’.

Tra i pali, continueranno ad alternarsi Meret e Ospina, con il primo che sicuramente continuerà a tenersi stretto il posto da titolare e il secondo disposto a farlo rifiatare quando ce ne sarà bisogno.

In difesa, non dovrebbe cambiare nulla. Il quartetto che è stato principalmente utilizzato finora da Ancelotti dovrebbe essere riproposto anche da Gattuso. Conferme dunque per i centrali Manolas e Koulibaly, con Di Lorenzo sull’out destro e Mario Rui su quello sinistro. Le riserve dei primi due continueranno a essere Maksimovic e Luperto, mentre per quanto riguarda i terzini il solo Hysaj proverà a fornire apporto sia all’uno che all’altro, fino a che non se ne saprà di più della salute del lungodegente Ghoulam (il recupero di Malcuit è previsto per aprile-maggio 2020, ndr) e non arriveranno rinforzi dal mercato.

A centrocampo, il perno centrale sarà sicuramente Allan, che per caratteristiche ricorda molto il Gattuso calciatore e che sarà imprescindibile nel ruolo di regista davanti alla difesa. Le mezzali dovrebbero essere Zielinski e Fabian Ruiz, con il solo Elmas pronto a dar loro il cambio nel caso in cui non arrivi nessun nuovo acquisto dall’imminente sessione invernale di calciomercato.

In attacco, il tridente sarà formato da una punta centrale e da due esterni. In tal senso, continua il ballottaggio tra Milik e Llorente per il posto da centravanti, con il polacco leggermente in vantaggio sullo spagnolo viste le recenti prestazioni e la maggiore esperienza in terra napoletana. Ai suoi lati invece, dovrebbero agire Insigne e Lozano, mentre per il momento Mertens e Callejón potrebbero rimanere alla finestra in attesa di capire cosa succederà con il mercato di gennaio. Non è un mistero infatti, che entrambi abbiano a più riprese rifiutato le proposte della società in termini di rinnovo perché desiderosi di accasarsi altrove. Resta da capire però, se l’arrivo del tecnico calabrese li convincerà a restare in maglia azzurra e soprattutto se la stessa società sarà ancora disposta ad accontentarli.

La probabile formazione del Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Zielinski, Allan, Fabian Ruiz; Lozano, Milik, Insigne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy