Consigli Fantacalcio, Milan: Theo Hernandez è imprescindibile

I numeri e le giocate del terzino rossonero stanno mandando in delirio tifosi e fantallenatori.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Imprescindibile: da cui non si può prescindere, di cui si deve assolutamente tener conto. Non ce ne vorrà la Treccani allora se ci permettiamo il lusso di usare imprescindibile come sinonimo di Theo Hernandez. Perché ormai il giovane terzino sinistro del Milan non può più essere ignorato, visto il breve tempo impiegato per scalare le gerarchie in campo e diventare indispensabile al calcio e al Fantacalcio.

Poco importa quindi se a inizio stagione, complice anche l’arrivo in sordina come riserva di Rodriguez, fosse poco più di una scommessa azzardata. Ora il francese classe 1997, dopo aver relegato in panchina il compagno ormai destinato ad altri lidi, si è trasformato in un autentico top di reparto su cui puntare a occhi chiusi partita dopo partita. Difatti, anche nelle gare più buie del Diavolo, la luce di Theo è riuscita a brillare, attirando su di sé l’attenzione di media e pagellisti, quasi sempre impossibilitati a giudicarlo insufficiente malgrado le pessime prestazioni del resto della squadra.

Ed è proprio questo che rende Hernandez il profilo perfetto non solo per il Fantacalcio, ma anche e soprattutto per Stefano Pioli, consapevole ormai di avere nel proprio arco una freccia dalle indubbie qualità tecniche da mettere al servizio sia di un Milan in lenta ripresa, sia dei propri esperimenti tattici. Theo ha già ampiamente dimostrato che i moduli non fanno la differenza. Che sia il vecchio 4-3-3 o il nuovo 4-4-2, l’esterno basso rossonero è riuscito in entrambi i casi a fare faville sulla propria fascia di competenza e a spingersi fin dentro l’area avversaria, dove poi spesso ha trovato la giocata vincente, firmando finora 6 goal (di cui 1 in Coppa Italia) e 1 assist.

THEO HERNANDEZ AL FANTACALCIO

Con questi numeri e con la sua FM pari a 7,62, nell’ intero parterre difensivo della Serie A Hernandez è secondo soltanto a Robin Gosens dell’Atalanta. Non solo. Le 6 marcature stagionali lo rendono fin qui il miglior marcatore rossonero della stagione, surclassando di fatto gli attaccanti (fatta eccezione per un Ibrahimovic appena riarruolato in quel di Milanello) e riportando alla mente terzini di pregevole fattura che prima di lui hanno vestito la maglia del Milan, come il più recente Serginho e il più lontano Aldo Maldera.

Se si dà inoltre un’occhiata al calendario del Diavolo, è facilmente intuibile come il giovane difensore francese abbia davanti a sé ben 19 partite (18 in campionato e, per ora, 1 in Coppa Italia) per migliorarsi ulteriormente e rinfoltire il proprio bottino di bonus, rendendo così la doppia cifra un obiettivo ipotizzabile e raggiungibile. D’altronde, le sue discese sulla fascia lo rendono potenzialmente pericoloso per ogni avversario, soprattutto al Fantacalcio, dove fa sempre comodo avere un difensore goleador e dai voti più che sufficienti.

Pertanto, non osate privarvene accettando alcuno scambio: qualsiasi nome vi propongano, non vale il sacrificio di Theo. D’altronde, Hernandez è imprescindibile. Tenetelo assolutamente in conto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy