Consigli Fantacalcio, Juventus: nulla è impossibile per Dybala

Consigli Fantacalcio, Juventus: nulla è impossibile per Dybala

Con i suoi dribbling da capogiro e i suoi goal fondamentali, il numero 10 bianconero sta diventando imprescindibile per Sarri e per i fantallenatori.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

“Impossible is nothing”. E no, stavolta non è Muhammad Alì a pronunciarlo. Stavolta è Paulo Dybala ad appropriarsi di una delle citazioni del leggendario pugile, per riassumere il formidabile gesto tecnico che ha permesso a lui e alla sua Juventus di superare l’Atlético Madrid e aggiudicarsi il primato nel girone di Champions League.

DYBALA, I NUMERI

Ma ultimamente, che nulla sia impossibile per la Joya bianconera non è solo l’invenzione di ieri sera a testimoniarlo. Sono i suoi numeri a gridarlo al mondo, quelli di cui è capace in campo palla al piede e quelli che ha consegnato alle statistiche negli ultimi 50 giorni.

Difatti, sebbene avesse già confezionato 3 assist (2 in Serie A e 1 in Champions), quest’anno il numero 10 bianconero ha iniziato a segnare solo il 6 ottobre, nel fondamentale scontro al vertice con l’Inter in campionato. E da allora non si è più fermato, alzando a 7 il numero delle reti su cui ha posto la propria firma in meno di due mesi (4 in Serie A e 3 in Champions), e diventando meritatamente il primo marcatore della sua Signora.

DYBALA, IL CONFRONTO CON CRISTIANO RONALDO E HIGUAÍN

Non gliene vorrà mica Cristiano Ronaldo, fermo a quota 6 goal e 2 assist (l’ultima sua rete risale al 30 ottobre contro il Genoa, ndr) e ben felice di cedergli temporaneamente lo scettro del migliore se ciò significa trainare la squadra al suo posto, in un periodo in cui lui stesso sta faticando a ritrovare la propria condizione fisica e mentale.

E di sicuro non se la prenderà Gonzalo Higuaín, il compagno e partner in crime di sempre, autore finora di 5 goal e 5 assist (rispettivamente 4 e 3 in Serie A, 1 e 2 in Champions), capace di riaccendere l’intesa di un tempo con Paulo e di mettersi in mostra assieme a lui, addirittura invertendo i ruoli in caso di necessità e trasformandosi nel suo insolito e benaccetto uomo-assist.

DYBALA, LA SERATA DA INCORNICIARE E IL FUTURO DA SCOLPIRE

E se il Pipita non è in campo al suo servizio, in virtù del continuo tandem sarriano che li vede alternarsi al fianco di CR7, ecco che la Joya s’inventa il colpo del fuoriclasse. La punizione perfetta da posizione impossibile. Un mancino di pregevole fattura, che fa sprecare i paragoni con il miglior Maradona, che lo incorona re della notte di Champions appena trascorsa e lo consacra grande tra i grandi di questa Juventus.

Perché “u’ picciriddu” è cresciuto. E con lui è cresciuta anche la sua importanza tra le fila bianconere, dove in estate ha voluto rimanere a tutti i costi, consapevole di poter far ricredere chi avrebbe preferito venderlo al miglior offerente e chi non riponeva più fiducia nel suo immenso talento.

Detto, fatto. Paulo sta presentando il conto, salatissimo, ai suoi detrattori, facendo gongolare Maurizio Sarri che se lo coccola e ora non vuole più privarsene. Perché non solo “Dybala sa giocare a calcio in modo fantastico“, ora ha anche dimostrato che per lui nulla è impossibile. Vietato dunque non crederci. Al calcio e al Fantacalcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy